Un vinile originale di David Bowie è diventato il disco più costoso di sempre su Discogs

via theguardian.com - David bowie discogsvia theguardian.com - David bowie discogs
12/05/2016 12:05 di

La scorsa settimana vi avevamo parlato del vinile di “Black Star”, l’ultimo album di David Bowie, che, se esposto alla luce del sole svela una grafica nascosta. Oggi torniamo a parlare del Duca Bianco perché uno dei suoi vinili si è aggiudicato i titolo di disco più costoso in assoluto venduto sulla piattaforma Discogs.

Stiamo parlando del secondo lavoro in studio di Bowie, uscito originariamente in Inghilterra nel 1969 come self-titled e negli Stati Uniti come “Man of Words/Man of Music” e poi, nel 1972, redistribuito con il nome “Space Oddity”.

Un utente, che ha preferito rimanere anonimo, ha acquistato una copia originale del ’69 al prezzo 6,826 dollari. Il disco ha così rubato lo scettro a “Chung King Can Suck It”, l'album del gruppo punk newyorkese Judge - il cui prezzo era di 6048 dollari - di cui vi avevamo raccontato la storia in quest’articolo.

Come è successo anche per i molti altri artisti importanti scomparsi quest’anno, la morte di Bowie ha portato un aumento delle vendite dei suoi dischi. Il direttore della piattaforma, in una recente intervista al Guardian, ha commentato: “Per quanto sia morboso, spesso notiamo uno scossone delle vendite appena un artista ci lascia. Tra i collezionisti c'è il desiderio di accaparrarsi subito quel pezzo si storia. Di quel disco ce ne sono in giro davvero poche copie, ancora meno se si cerca la sua versione self-titled. Trovarne una in buone condizioni può permetterci di rivivere il momento in cui, per la prima volta, è stato ascoltata. E, ovviamente, è difficile attribuire un valore economico a tutto questo”.

via

Tag: vinili

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    “Fabrizio De André. Principe libero”, il film con Luca Marinelli arriva al cinema come evento speciale