Loudness War: Taylor Swift suona più "forte" degli AC/DC (ma presto le cose cambieranno)

dischi più compressi Loudness war Taylor Swift metallica AC/DCdischi più compressi Loudness war Taylor Swift metallica AC/DC
27/04/2015 10:27 di

Il tecnico del suono Ian Shepherd ha compilato per Billboard.com una particolare classifica dei dischi più “compressi” dagli anni '70 ad oggi. Il fenomeno viene chiamato The Loudness War e, semplificando di molto il concetto, funziona così: siccome un suono compresso suona più forte, gli artisti fanno a gara a chi riesce ad ottenere un livello di compressione più alto. Quello di “Californication” dei Red Hot Chili Peppers, ad esempio, è un DR5: significa che la dinamica sonora della musica, attraverso la compressione, è stata ridotta di molto, circa il doppio di quella di “The Dark Side Of The Moon” dei Pink Floyd (DR10). “Californication” suonerà più forte ma la qualità della musica ne risentirà perché è proprio grazie alla dinamica che noi riusciamo a sentire un suono più preciso e nitido; se lo comprimiamo diventa – parole di Shepherd – “distorto, piatto e senza vita”.

Secondo il tecnico del suono il mito della compressione si basa su un'idea scontata: se ad una persona si fa sentire la stessa canzone a due volumi differenti, sarà attratta da quella che suona più forte. Pur sapendo che un suono potente è alla base del rock e del pop mainstream, Shepherd afferma che la regola non sempre funziona, anzi, funzionerà sempre meno: piattaforme come Spotify e YouTube applicano nuovi sistemi per normalizzare tutte le canzoni allo stesso volume. A breve la loudness war non avrà più senso di esistere ed il successo commerciale di dischi come “Random Access Memories” (DR8) dei Daft Punk e “Lazaretto” (DR10) di Jack White  lo testimonia. 

Ecco la classifica fatta da Shepherd e tradotta in un'infografica: come vedete, Taylor Swift batte gli AC/DC ma pare che nessuno sia ancora riuscito a spodestare i Metallica.

 via

Tag: strano e lol

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Best of Instagram, il meglio (e il peggio) dagli account dei musicisti italiani