Disco live per Davide Van De Sfroos

29/01/2003

Dopo aver vinto la TARGA TENCO 2002, venerdi 31 gennaio, nei negozi, il nuovo disco di Davide Van De Sfroos, contenente diverse "chicche" - tra cui una cover di "Frankie's Wild Years" di Tom Waits, con traduzione dall'inglese al dialetto usato da Davide per i suoi testi.

Il 2002 è stato un anno intenso per Davide Van De Sfroos. Dopo l'uscita del suo ultimo disco (E Semm Partii., novembre 2001) Van De Sfroos ha raccolto consensi un po' ovunque con le sue storie.

Oggi, dopo un rilevante successo di critica (a ottobre ha ricevuto un riconoscimento prestigioso, la TARGA TENCO 2002, al miglior disco in dialetto, a novembre è stato premiato anche come miglior artista indipendente dell'anno all'interno del M.E.I.) Van De Sfroos arriva anche al successo decretato dalla gente. 50mila sono infatti le copie che ha venduto "E Semm Partii.".

Quello in uscita è un doppio cd (venduto al pubblico al prezzo di uno) con 24 brani, tra cui registrazioni "live" di E Semm Partii., di Breva & Tivan (il disco che nel 1999 gli ha fatto vincere il PREMIO SIAE, sempre al Tenco), alcuni brani tratti da Manicomi (il primo, ormai introvabile CD di Davide), 2 inediti che Van De Sfroos propone spesso dal vivo ("L'esercito
delle dodici cadreghe" e "Sciur Capitan"), un tributo "Frankie's Wild Years" di Tom Waits (con traduzione dall'inglese al dialetto "laghee") e un brano inedito registrato in studio appositamente per questo nuovo disco ("Sguarauunda").

Info: www.davidevandesfroos.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati