Distorsonie al Link di Bologna

02/04/2001

4-5-6-7 Aprile AL LINK DI BOLOGNA

Un piccolo "Sonar" anche in Italia

Distorsonie 2001 - sesta edizione

Festival di musica dance elettronica derivativa + VJ Convention 3.0

Con Leila, (ex tastierista di Bjork), Carl Craig, Gilles Peterson, Claudio Coccoluto e tanti altri

Anche quest’anno torna Distorsonie, l’incontro annuale transnazionale fra le diverse realtà produttive e distributive che si occupano di musica dance elettronica derivativa e di ricerca.

Per i tipi di proposte Distorsonie può essere paragonato al Sonar di Barcellona, anche se le dimensioni sono sicuramente più piccole e la musica è più alternativa.

Nei quattro giorni di durata sono previsti concerti, live act, dj performances, installazioni e sonorizzazioni ambientali ed un incontro tematico Electronet, tra attivisti indipendenti di fanzines e magazines, cartacei e digitali (internet), in area musica elettronica, per la creazione di un portale che metta su di un’unica piattaforma esperienze simili provenienti da medium diversi.

E’ prevista inoltre una sezione espositiva dedicata ai materiali discografici e multimediali provenienti da produttori indipendenti, etichette discografiche, distributori ed una zona per le nuove strumentazioni e tecnologie musicali.

Il terzo giorno (6 aprile) includerà anche l’Interplanetary Soundz III, il festival itinerante dedicato alla cultura e alla musica anglosassone in collaborazione con "The British Council", che farà la prima tappa al Tunnel di Milano, la seconda al Link di Bologna appunto per concludersi al Brancaleone di Roma.

Ogni giornata verrà dedicata ad uno o più sottogeneri derivativi rispetto al macro genere dance elettronica: mercoledì new house, giovedì eclettronica, (elettronica ecletttica), venerdì drum’n’nbass e new groove, sabato chiudono la real techno e l’electro.

All’interno di Distorsonie si terrà anche la terza edizione della Vj convention, la convention nazionale di video sound makers delle principali realtà attive a livello nazionale; i principali protagonisti italiani della scena del Vjing, le crew, i singoli autori, i work team si sfideranno in uno show all'insegna del confronto spettacolare delle tecniche più recenti di elaborazione delle immagini digitali, presentando ciascuno un live di immagini articolato e mixato con suoni dal vivo.

Approfondimenti ed informazioni sul programma definitivo del festival all’indirizzo www.linkproject.org/distorsonie o contattando:
Link H-uge events
tel.051 6313497
e-mail huge@linkproject.org

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati