Oggi si celebrano i 50 anni di “Pet Sounds”, il capolavoro dei Beach Boys

Beach boys pet soundBeach boys pet sound
16/05/2016 10:41 di

Il 16 maggio di cinquant’anni fa usciva il concept album “Pet Sounds", l’undicesimo disco in studio dei Beach Boys nonché uno dei titoli più importanti di tutta la storia del rock. Il disco contiene molte tra le canzoni più conosciute della band come “Wouldn't It Be Nice”, "God Only Knows" "Sloop John B” ma viene considerato più un lavoro solista di Brian Wilson che un vero e proprio disco del gruppo.



A causa di un violento attacco di panico subito il 23 dicembre del 1964 durante un volo tra Los Angeles e Houston, Wilson - ai tempi appena ventiduenne - aveva deciso di abbandonare del tutto l’attività live e di concentrarsi solo sulla scrittura di canzoni, molte delle quali andarono a comporre la tracklist di "Pet Sounds".

Registrato tra il gennaio e l’aprile del 1966, il disco si è distinto per arrangiamenti complessi - soprattutto a livello orchestrale - e per tutta una serie di strumenti ai tempi anomali per un gruppo rock: glockenspiel, ukulele, accordion, theremin, harpsichord, violini, fiati oltre a bottiglie di Coca Cola e altri oggetti usati come percussioni.

Alle registrazioni hanno partecipato più di sessanta musicisti tra cui il batterista Hal Blaine (già nella band di Elvis Presley, di John Denver o nelle Ronettes), la bassista Carol Kaye, il chitarrista Jerry Cole e moltissimi altri ancora.

Alcune curiosità: la title track inizialmente doveva chiamarsi "Run James Run" ed era stata appositamente pensata per la colonna sonora di un film di James Bond, mentre nell’ultima traccia del disco, "Caroline, No”, possiamo sentire abbaiare Banana, il cane di Brian Wilson.

Nonostante "Pet Sounds" ebbe un buon risultato nelle classifiche di vendita posizionandosi alla numero #8 della US Billboard 200 Albums e alla #2 della UK Top 40 Album Chart, la Capitol Records non fu così soddisfatta e, pochi mesi dopo l’uscita del disco, decise di promuovere un nuovo greatest hits della band. Nell’ottobre dello stesso anno, poi, pubblicò anche il nuovo singolo "Good Vibrations" per la quale investì più soldi di tutti quelli spesi per realizzare l’intero "Pet Sound"

Eclettico, psichedelico e assolutamente innovativo per l’anno in cui è uscito, "Pet Sound" è a tutti gli effetti il capolavoro dei Beach Boys. In occasione del suo cinquantenario, Pitchfork gli ha dedicato un breve documentario con molte foto e materiale inedito.

 

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    A Milano la mostra su Frida Kahlo con le musiche di Brunori SAS