Il nuovo video di Dutch Nazari è un unico pianosequenza in mezzo al mare

18/09/2018 16:07 di

Nei primi secondi del video, i due protagonisti si muovono su un cielo bianco come quando minaccia pioggia. Poi un unico stacco di macchina da presa si posiziona su Dutch Nazari e il sodale Sick et Simpliciter su una piattaforma di salvataggio, in mezzo al mare, ma al sicuro dalle onde.

Si tratta del nuovo video del cantautore rap di Padova, "Calma le onde", girato da Serena “Serenase” Gargani e che anticipa il nuovo album di cui ancora non si sanno data d'uscita, titolo e tracklist, ma è chiara la direzione verso cui Dutch si sta muovendo, basti pensare che anche questo nuovo brano, così come "Speculation" nel primo ep "Diecimila lire" e "Proemio" in "Amore povero", il disco del 2017, inizia con le parole "In senso lato la vita...". Ma le analogie non si fermano qui: anche il video proprio di "Proemio" mostrava i due seduti su uno sfondo piuttosto apocalittico.
Il testo è un nuovo ritratto lucidissimo di molti vizi e pensieri laterali dei nostri coetanei, e contiene una bella riflessione sul fatto che la musica di protesta in Italia non esista più.

 

DUTCH NAZARI - CALMA LE ONDE (TESTO)

In senso lato la vita 

È un lungo cammino in salita

La strada sembra infinita

Ma farò meno fatica

Se la vivo come una gita

Se affronto ogni imprevisto

Mi sembreranno più chiare poi

Cose che ora non capisco

La conoscenza totale dagli atomi fino ai sistemi solari

Per molti è difficile da riportare entro schemi normali

Persone bombardate da mille notizie

Che viaggiano sopra a sistemi binari

Son come i treni, che rischiano di deragliare

Se non gli sistemi i binari

La democrazia è una parola

La realtà spesso è diversa

Come un anziano che continua a chiamare stalla quella che ormai è una rimessa

Come una finta promessa

Come le cose al gusto di

Che però poi non hanno quel gusto lì

Tipo il té alla pesca che non sa di pesca

E se cerchi la protesta nelle classifiche attuali

Rischi di trovare solo la rassegnazione sommessa di giovani anziani

Ieri cantavi "Contessa" in piazza durante i cortei popolari

Oggi se canti Contessa probabilmente si tratta di un pezzo de I Cani

L'economia è un movimento oscillante, ogni tanto da un contraccolpo

Come un barcone nel mare con trecento persone a bordo

Qualcuno strilla "Chiudete il porto"

E intanto suo figlio è in un aeroporto

E ha in una mano un biglietto di sola andata per Toronto

E nell'altra un passaporto

La domenica mattina i paesani si radunano nelle chiese

E quando la messa è finita si fa aperitivo nel bar del paese

Il proprietario è un tipo cortese

Fa gli spritz e i tramezzini tonno e maionese

E parla in dialetto però con accento cinese

Poi cala il sole e calma le onde e mi vesto

Ed esco un po' fuori di me

E un po' mi isolo e penso che non ci sia nessuno

All'infuori di me

Che a volte mi fisso su cose un po' stupide

E vado un po' fuori di me

Ed ho pensieri che so solo io

E che non devono uscire mai fuori

Poi cala il sole e calma le onde

E mi vesto ed esco un po' fuori di me

E un po' mi isolo e penso che non ci sia nessuno

All'infuori di me

Che a volte mi fisso su cose un po' stupide

E vado un po' fuori di me

Ed ho pensieri che so solo io

E che non devono uscire mai fuori

Fuori di

Tag: nuovo video

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati