Gli Elio e le storie tese scrivono un pezzo per il Ministero della Salute: ascolta “Alcol Snaturato”

elio-storie-tese-alcol-ministero-saluteelio-storie-tese-alcol-ministero-salute
13/05/2015 08:56 di

Il Ministero della Salute ha proposto agli Elio e le storie tese di scrivere una canzone sul consumo di alcol tra i minorenni o, più generale, tra i giovanissimi. Il risultato è “Alcol Snaturato (Una serata speciale)” e la potete ascoltare qui sotto.

Ecco come la descrive la band:
"Dopo anni e anni di corte serrata gli uni nei confronti dell’altro, finalmente l’idillio tra noi (il complesso degli Elio e le Storie Tese, sì, quelli di Italia sì Italia no) e il Ministero della Salute è fiorito in un’iniziativa da fare invidia a tutte le iniziative promosse da altri complessi in collaborazione con altri ministeri, sia italiani che esteri.

Alcol Snaturato (Una serata speciale) è il suggello di questo progetto di respiro nazionale: una canzone molto bella – sia a detta di noi stessi, sia del ministero e sia di coloro che l’hanno ascoltata in anteprima – che sarà a brevissimo disponibile in streaming audio-video sul sito del ministero, in audio su supporto digitale e in generale sulle varie piattaforme di ‘sto famoso internet di cui ultimamente si fa un gran parlare.

Di cosa parla Alcol Snaturato (una serata speciale)? Di milleuno argomenti ma principalmente di uno, anzi di molti: il consumo di alcol tra i minorenni e l’abuso di alcol tra i giovanissimi; la tendenza a sottovalutare il problema; le conseguenze nefaste di quest’abitudine pessima, dalle patologie derivanti dall’abuso di alcol all’impressionante numero di morti che all’alcol sono riconducibili.

Una precisazione per i rompiballe: il complesso degli Elio e le Storie Tese non è astemio, e non condanna il consumo ragionevole e ragionato di alcol da parte di persone adulte ragionevoli e ragionate. Tuttavia ci tiene ad raggiungere l’età pensionabile in compagnia di tutti i ragazzi che affollano i suoi concerti (e quelli degli altri), fino a che questi ragazzi non diventeranno canuti (*), senza perderne nessuno per strada. O in strada, fra le lamiere di un’auto guidata da qualcuno tanto maggiorenne quanto ubriaco quanto pirla.
E… un grosso bacione dai vostri amici Elio e le Storie Tese.

(*) ATTENZIONE: per quanto concerne la canizie non vale seguire l’esempio dell’architetto Mangoni alias Supergiovane, che era già canuto ad anni 16 per fatti suoi.

Tag: nuovo brano

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Gli italiani non sanno battere le mani a tempo? Ci pensa Faso