La EMI all'attacco delle canzoni digitali usate

10/01/2012

ReDigi è un sito che permette di rivendere canzoni digitali usate. Ok, un attimo di smarrimento è comprensibile, visto che il concetto di "usato" è qualcosa parecchio lontano dall'aggettivo "digitale".

Ad ogni modo, il sito è attivo da tempo, con l'obiettivo di creare uno spazio nel quale si possano rivendere quei brani acquistati legalmente (sottolineare legalmente), ma che non si vogliono più ascoltare.

Ovviamente, sono arrivate le proteste delle case discografiche, prima l'associazione di categoria americane, la celeberrima RIAA, poi direttamente le etichette, EMI in primis.

Il motivo? Rivendere un file digitale è illegale. Acquistando un canzone in mp3 si acquista in realtà una licenza per uso personale e tale licenza non può essere rivenduta. In sostanza: se non c'è un oggetto fisico, non c'è nemmeno proprietà privata, con tutti i diritti ad essa connessa, tra cui quello di rivendere ciò che si è acquistato.

Tag: siae pirateria etichette

Vi raccomandiamo:

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    “Le focaccine dell’Esselunga” ora ha un video, ed è pure fatto bene