Emis Killa e la discografia, polemiche con i fan

26/01/2012

Una lunga nota pubblicata - tutta in maiuscolo - su Facebook per spiegare un po' di cose ai fan. Questo il metodo scelto da Emis Killa per mettere fine ad alcune polemiche sorte in questi giorni, durante i quali il rapper è impegnato a promuovere il suo nuovo lavoro "L'erba cattiva", il primo pubblicato per un'etichetta discografica tradizionale come Carosello Records.

Finora, infatti, Emis Killa aveva sempre regalato, in download o in streaming, i suoi lavori, in questo caso, invece, il disco è in vendita, sia nei negozi in formato fisico, sia negli store digitali.

E questo ha provocato diverse reazioni nei fan. C'è chi gli chiede di metterlo su YouTube per farlo ascoltare per intero per permettere di valutare prima dell'acquisto (o meglio: di smettere di cancellare i pezzi caricati su YouTube) e c'è chi proprio non capisce perché si debba pagare per avere il disco.

Ma non è questa l'unica polemica cui Killa ha dovuto rispondere: ha infatti spiegato i motivi per i quali, negli incontri promozionali che sta tenendo in questi giorni, la precedenza per autografi e foto venga data a chi ha acquistato il disco.

Questioni che non sono certo nuove, ma che rappresentano un netto cambiamento per Emis Killa, alle prese con la prima volta con il mondo della discografia tradizionale e con le sue regole.

Va però detto che non è solo Killa a essere un neofita della situazione, visto che buona parte dei suoi fan è composta da giovanissimi, che hanno conosciuto il mercato musicale solo nel dopo-Napster, evitando così tutta la lunghissima fase in cui per avere musica era comunque necessario andare in un negozio e pagare.

Tag: polemica

Pagine: Emis Killa Carosello Records

Commenti (1)

  • Spranga 27/01/2012 ore 09:28 @spranga

    vai Killa, spaccagli i musi a tutti questi bambocci cresciuti nella bambagia downloadistica!!!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati