Esce il disco dei Gem Boy

21/06/2002

E' uscito il 31 maggio su Lucente records (distribuzione Venus) "Internettezza Urbana", album d'esordio ei Gem Boy:
5 sono gli elementi del gruppo, 3 i demo tape all’attivo, 1 il CD ufficiale, 6.000 le copie distribuite tra CD e Cassette, più di 100 le canzoni rifatte e 1 genere inventato: la “Viagra Music”.

Questa, in numeri, la storia dei Gem Boy.

Cercare di inquadrare il frutto del loro background culturale non è semplice.

Anche se le origini comuni e soprattutto il loro modo di interpretare il sottobosco rock bolognese si avvicina agli Skiantos, il modo di suonare e di costruire testi dissacranti è più simile a quello dei primi Elio e le Storie Tese, con i quali, non a caso condividono la passione per grandi artisti come Rocco Siffredi o John Holmes.

Ed è probabilmente la grande passione per il mondo porno che contribuisce a creare quell’atmosfera goliardica che si respira durante le esibizioni dei Gem Boy, dove, tra doppi e tripli sensi, la “gnocca” diventa protagonista, magari in versione riveduta e corretta attraverso gli occhi di Candy Candy o di Lady Oscar.

Il loro suono, una miscela punkeggiante di ska, reggae e discomusic, si presta perfettamente ad accompagnare i testi sempre più irriverenti e demenziali.

Internettezza Urbana è inoltre un tributo ad Internet e alla sua capacità di veicolare informazioni, come sostengono i Gem Boy infatti: “l’unica realtà che se ne è fregata delle regole e dei cliché vigenti, che è stato allo stesso tempo sostenitore, veicolo e canale del verbo dei Gem Boy è sempre stato Internet. Facciamo allora un bell’omaggio a questo mondo virtuale e a tutti gli autori anonimi che come noi hanno trovato spazio solo su questo mezzo di comunicazione”.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Top It 2017: i 20 dischi dell'anno secondo Rockit