Facebook quotato in borsa. E Bono guadagna un miliardo di dollari

18/05/2012

E alla fine è arrivato il grande giorno. Poche ore fa Mark Zuckerberg ha suonato la campanella che ha dato il via alle contrattazioni di Wall Street, nella giornata che vedrà la collocazione in borsa di Facebook.

Una partenza con il botto, con un costo per azione fissato a 38 dollari e più di 18 miliardi di dollari raccolti in IPO. Cifre più che impressionanti, che collocano Facebook nella storia della borsa americana e che ridicolizzano i precedenti ingressi in borsa di aziende legate a Internet. Basti pensare che Google si fermò a meno di due miliardi di dollari.

Ovviamente a guadagnare - tanto - saranno impiegati e dipendenti di lungo corso di Facebook, in particolare quelli che hanno collaborato con Mark Zuckerberg fin dai primi tempi e che sono stati ricompensati con pacchetti azionari.

Ma non solo loro: a trovare un conto in banca molto più sostanzioso saranno anche i primi investitori. Tra questi anche Bono degli U2, che anni fa investì circa 90 milioni di dollari in Facebook, acquistando quote azionarie che oggi dovrebbero valere oltre un miliardo di dollari. Storia simile per il meno celebre David Choe, artista che realizzò una serie di opere per abbellire la sede di Facebook, venendo pagato in azioni. Da stasera quelle azioni dovrebbero fruttargli circa mezzo miliardo di dollari.
Non può mancare in questa lista Sean Parker, tra i fondatori di Napster e uno dei primi consulenti di Zuckerberg: per lui in arrivo 4 miliardi di dollari, la stessa cifra che incasserà Eduardo Saverin, uno dei fondatori del social network, da cui venne estromesso dopo breve tempo. La buonuscita è decisamente sostanziosa.

Tag: google facebook

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il programma di Brunori SAS per Rai 3 inizia a marzo