Molti festival musicali puntano alla parità di genere entro il 2022

27/02/2018 10:08 di

La parità di genere nella musica, come del resto in ogni altro ambito lavorativo, sembra ancora molto distante, eppure qualcosa si sta muovendo: molti festival ed eventi musicali puntano infatti a raggiungere un’esatta proporzione tra uomini e donne nella lineup entro il 2022. Se, come si evince da una ricerca della BBC, lo scorso anno l’80% degli headliner nei festival inglesi erano uomini e nell'ultimo decennio, su 660 acts, solo 37 sono stati tutti al feminile, a quanto pare le cose potrebbero presto cambiare, visto che ben 45 festival internazionali tra i quali Brighton's Great Escape, Cheltenham Jazz Festival, Liverpool Sound City e Pop-Kultur hanno aderito all’iniziativa, sostenuta da Shirley Manson dei Garbage che ha recentemente definito “folle” la mancanza di parità nell’industria musicale.


Shirley Manson dei Garbage


La campagna per la parità di genere è portata avanti dalla PRS Foundation con Keychange, con l’obiettivo di creare “un’industria musicale migliore e più inclusiva per le generazioni presenti e future”. Vanessa Reed, CEO della PRS Foundation, spiega che “l’anno scorso, in media, il 26% delle lineup dei festival inglesi era composto da donne, dunque stiamo parlando di raddoppiare questo dato in cinque anni: un traguardo ambizioso ma realizzabile”, aggiungendo che “La spinta alla parità di genere in tutta la società continua e con una maggiore consapevolezza pubblica delle disuguaglianze nei settori creativi, abbiamo l'opportunità di rispondere e impegnarci a cambiamenti tangibili nella musica ... Spero che questo sia l'inizio di un sistema più equilibrato che si tradurrà in benefici per tutti”.

 

(via)

(via)

 

Tag: festival

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Max Casacci ha invitato la RAI a inaugurare un canale dedicato alla musica indipendente