Le "follie preferenziali" di Caparezza

20/03/2003

E' un'invettiva contro l'intervento USA in Iraq. Ma anche un'invettiva contro le guerre. Tutte.

Il singolo di Caparezza, appena inviato alle radio, non è che un assaggio del nuovo album "Verità supposte", previsto in uscita per Giugno 2003, a oltre due anni di distanza da quel "?!" che aveva riscosso unanimi consensi.

Va detto che la Extra Labels non aveva previsto la pubblicazione di "Follie preferenziali" come singolo apripista, ma in considerazione dell'attuale situazione e anche degli straordinari consensi ottenuti dalla traccia durante le sessioni di ascolto interne, è stato deciso di inviarla comunque ai media radiofonici.

Il talentuoso rapper molfettese ha realizzato il suo nuovo lavoro negli studi di Carlo Rossi, che produce, arrangia e mixa tutto l'album.

A proposito dei contenuti del brano, Caparezza dichiara: "Ci sono cose più devastanti della guerra: c'è l'abitudine alla guerra, c'è il silenzio nella guerra. Preferisco non abituarmi a questa follia. Preferisco scrivere, cantare, urlare il mio disagio". Inoltre: "Quando canti contro la guerra c'è chi ti accusa di strumentalizzarla. Pensi, costui, a parole come "democrazia" e "libertà", continuamente strumentalizzate e stuprate del loro valore, per bocca di capi barbari e privi di civiltà."

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    "Zeta reticoli" dei Meganoidi compie 15 anni e continueremo ad amarla per sempre