Per la prima volta nella storia del mercato discografico, quest'anno in USA non ci sarà un disco di platino

Frozen OST è l'unico disco che ha davvero venduto nel 2014Frozen OST è l'unico disco che ha davvero venduto nel 2014
24/10/2014 13:34

In Italia un album diventa Disco di Platino dopo aver venduto 50.000 copie, per gli Stati Uniti invece bisogna toccare quota un milione. Tale parametro è stato introdotto nel 1976 e il 2014 sarà il primo anno in cui l'America non riuscirà ad assegnarlo, salvo sorprese nei prossimi due mesi. L'unico disco che ha superato quella cifra (triplicandola) è quello del film Disney "Frozen", ma essendo una colonna sonora non rientra in questo tipo di conteggio nonostante i 3.2 milioni di copie vendute (e ovviamente ci si aspetta che con il periodo natalizio crescano ancora). Altri album che hanno avuto buoni risultati sono l'omonimo di Beyoncé e l'esordio "Pure Heroine" di Lorde, che si sono fermati comunque sulle 800.000 copie. 

Bisogna tener presente che il 2014 non ha avuto dischi di artisti forti come quelli di Adele, Lady Gaga o Bruno Mars, e in più ci si aspetta grandi risultati dal nuovo album di Taylor Swift in uscita a fine mese. Ma è ormai ovvio e risaputo che le vendite sono in calo e che il concetto stesso di album è cambiato: nel 2013 al primo posto tra i dischi di platino c'era "The 20/20 Experience" di Justin Timberlake con 2.3 milioni di copie vendute, decisamente meno rispetto a "Frozen".
Per questo si riscontra ancora una volta come le abitudini siano cambiate, e come l'utente preferisca l'acquisto di brani singoli: 60 canzoni hanno raggiunto il Platino quest'anno in USA, pur certificando una diminuzione del 20% delle vendite.
Ormai l'abbiamo scritto molte volte (qui lo ribadisce anche l'ultimo studio di Credit Suisse): la via più positiva per il mercato musicale resta legata ai servizi di streaming.

via e via

Tag: mercato discografico

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati