Il figlio viene escluso dalla band: i genitori si vendicano e vengono arrestati

Gli One Day in ParadiseGli One Day in Paradise
04/11/2014 11:37

La cronaca locale, si sa, regala grandi soddisfazioni: l'ultima viene da Pordenone, più precisamente dal liceo classico Leopardi Majorana dal quale provengono i ragazzi membri della band One Day in Paradise che hanno avuto la sciagurata idea di escludere dal gruppo uno dei musicisti (che a sua volta proveniva da una precedente formazione della band). 
I genitori del ragazzo (entrambi di 59 anni) non l'hanno presa per niente bene, e hanno cominciato una fittissima strategia di stalking per rovinare la vita ai poveri ragazzi che hanno osato escludere il loro figlio dalla band.
Per i primi due mesi infatti i quattro musicisti sono stati sommersi di minacce sia di persona sia via lettera, fax e telefono: "Siete ladri, bastardi, accattoni, dovete sparire dalla faccia della terra" è una delle gentili frasi che i due riservavano ai ragazzi. Non contenti, i due hanno fatto persino irruzione sul luogo di lavoro degli altri genitori (banche, uffici, comune), forzando la sicurezza e pretendendo di minacciare faccia a faccia anche loro. Per finire, si recavano anche nei locali e club dove la band avrebbe dovuto suonare per avvertire i gestori e gli organizzatori di annullare il concerto in quanto i ragazzi "sono drogati, ladri e violenti". Il culmine si è raggiunto però mentre la band girava il proprio video davanti al duomo: i genitori del musicista escluso hanno pensato bene di interrompere il tutto gridando "pezzenti, ladri, vedrete che multa vi arriva! I vostri genitori sono delinquenti".
A quel punto però per fortuna sono intervenuti i carabinieri, e sono partite le denunce. 
La madre del musicista è stata condannata a 9 mesi di reclusione, mentre al padre toccheranno 6 mesi, solo perché all'epoca delle molestie era occupato in missioni di lavoro all'estero che lo hanno trattenuto dall'aiutare sua moglie nella loro "battaglia".


(via)
 

Tag: strano e lol

Commenti (1)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati