Google accelera la conquista della musica

11/04/2011

Con un investimento di 25 milioni di dollari, Google ha rilevato la piattaforma canadese di streaming musicale PushLife, confermando i suoi piani di conquista del mondo della musica digitale.

PushLife si era distinta dal 2008 per aver lavorato ad una applicazione per dispositivi Android e BlackBerry in grado di sincronizzarsi con iTunes e Windows Media Player, permettendo al contempo di acquistare musica direttamente da Smartphone, ricevere informazioni sui musicisti, e condividere canzoni attraverso Facebook
e Twitter. Niente di nuovo, niente di rivoluzionario. Eppure l'asso pigliatutto Google ribadisce la sua politica del comprare proprietà digitali esterne per assimilarle nel suo universo di algoritmi. Una strategia che da un lato consente di acquisire costantemente nuove tecnologie, dall'altro ripulisce il mercato da possibili concorrenti
emergenti.

La mossa è solo una delle tante azioni che il colosso statunitense sta compiendo verso il lancio di un grande progetto per la musica digitale. Ancora non è chiaro come andrà a finire. Dopo i flop di Buzz e Wave riuscirà Google ad azzeccare il piano giusto per appropriarsi della musica online? Non è detto, ma intanto è bene che chi fa musica stia attento a ciò che sta per accadere.

Per info:
android.digital.it/google-acquisisce-pushlife-8121.html

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Perché "Brunori a teatro" non è solo un altro concerto di Brunori Sas