Google + ti trasforma in un fascista?

16/08/2011

Che sia un oggetto ancora abbastanza misterioso, è un dato di fatto. Dopo i numeri prodigiosi dei primi giorni (circa 20 milioni di iscritti in due settimane), Google + ha arrestato la propria crescita esponenziale. Secondo i più pessimisti, sarebbe ormai avviato a una lenta e impietosa parabola discendente, che finirebbe per portarlo in compagnia di prodotti come Buzz o Wave, lanciati in pompa magna e poi cancellati in gran fretta da Google perché snobbati dal pubblico.

Come detto, almeno nei primi giorni, Google + ha avuto una vita diversa: forse per la scelta di marketing di aprirsi solo su invito, forse per il suo essere a metà strada tra Facebook e Twitter, ma è presto diventato argomento di conversazione.

La principale novità? Le cerchie, termine orrendo che sta ad indicare delle liste in cui vengono inseriti gli "amici" che si aggiungono al proprio account. Liste i cui nomi rimangono segreti, così nessuno saprà mai se fa parte del gruppo "persone con cui passerei una notte di fuoco" o "potenziali serial killer". Proprio su questo aspetto, il sito Break.com ha realizzato una canzone parodia, con relativo video.

Nella clip si osserva una ragazza chiedersi cosa sia questo Google +, iscriversi e finire poi un vortice di follia per la necessità di appiccicare l'etichetta di una cerchia a ognuno dei suoi amici. Il risultato? Una domanda che non si preoccupa di fare tanti giri di parole: non è che a furia di classificare e dividere si rischia di diventare un "fascist pig"?

Guarda il video di Break.com su Google + e più sotto leggi il testo della canzone:



Check my email, got an invite
To a website I don’t know
Looked like Googlebuzz at first sight,
But my friend said that’s a no.

Why did we need, another social network?

Doesn’t Facebook work alright?

A new thing for me to learn
This could take all night, Look out!

What is this Google +
I don’t Need Google +
There’s another +1 and another +1
What is this Google +
Hey, Why’s this red thing here?

Go away Google +

You want me to put my friends in circles
But circles are for squares
Everyday’s like Sophie’s choice
Trying to choose which friend goes where
But No Parents, or Ex-boyfriends…
Can get in without invites
And when I drunkenly post that he’s cute
I can edit it later that night – whoa

I kinda like Google +
Can’t believe I’m on Google +
Oh another hangout, and another hang out
I dig my Google +
Hey, old high school friend
You can’t join my Google +

Friends add me, without me adding them
That feature’s really nice
Randos
Uglies
My pot dealer
And all these friend’s I’ve never liked
No one knows, my circle names,
So even good friend’s get handpicked
Do you make it into my main feed
Or do I add you to my circle of pricks

I’m in love with Google plus
I’m judgmental on goggle +
And Another douche-bag and another loser
You didn’t make my Google plus
Hey, Now I’m a fascist pig
Thank you Google plus!

Per info:
www.break.com

Tag: google

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


Pannello