Una graphic novel che racconta la leggenda della morte (e sostituzione) di Paul McCartney nei Beatles

La storia la conoscete tutti: Paul è morto e al suo posto c'è un sosia. Due fumettisti italiani raccontano la leggenda nella nuova graphic novel "Chiedi a John"
30/10/2018 10:46

Il mondo della musica è costellato di miti e leggende, stanze d'albergo, bagni in piscina, love stories multilivello e naturalmente morti celebri. Una delle storie più raccontate e strampalate è la così detta PiD (Paul is Dead), la leggenda che vorrebbe Paul McCartney morto nel 1966 (o nel dicembre 1965) in un incidente stradale all'alba, sostituito poi da un sosia per non mandare nella disperazione milioni di fan. Esistono diverse versioni della storia: Paul sarebbe uscito dalla sala prove dopo un forte litigio col resto della band e avrebbe caricato un'autostoppista, Rita, che l'avrebbe distratto alla guida provocando lo schianto. Un'altra versione racconta di un frontale contro un camion dopo una festa, in cui Paul sarebbe rimasto addirittura decapitato. Da lì in poi, McCartney sarebbe stato sostituito da un attore scozzese (o da un ex poliziotto canadese) che si sarebbe anche sottoposto a degli interventi di chirurgia per migliorare il match fisico. È noto anche come la teoria del complotto sia arrivata a livelli isterici grazie alla cara vecchia dietrologia: i fan si sono scatenati a cercare indizi veri o presunti sui dischi dei Beatles, che non hanno mai chiarito se fossero stati piazzati lì proprio per scatenare la curiosità dei fan e alimentare la leggenda o se non fossero assolutamente da interpretarsi in questo senso. Tra frasi a doppio senso e presunti indizi nascosti nelle copertine degli album, in realtà Paul McCartney è ancora tra noi e nel 1993 intitola "Paul is Live" un suo album dal vivo. 

Dall'8 novembre sarà disponibile in libreria, fumetteria e negli store online "Chiedi a John - Quando i Beatles persero Paul", una graphic novel scritta dallo sceneggiatore Paul Baron e disegnata dall'illustratore Ernesto Carbonetti, per 80144 edizioni. Il fumetto riprende la leggenda PiD proprio accogliendo la teoria dell'incidente con decapitazione (e rogo in questo caso), facendo partire la storia a novembre 1966, durante le registrazioni di Sgt. Peppers.

"Londra, novembre 1966.

John Lennon non riesce a parlare, ha gli occhi fissi sulle foto di un’auto in fiamme con dentro il corpo decapitato di Paul McCartney. Il suo amico non c’è più e non ci saranno più i Beatles. Ma John vuole vederci chiaro e insieme a George e Ringo inizia a riordinare il puzzle delle ultime ore di vita di Paul.

Immersa nelle magiche atmosfere degli Abbey Road Studios durante le sessioni di scrittura di Sgt. Pepper, la versione definitiva sulla leggenda della morte di Paul McCartney e del sosia che ne ha preso il posto."

La graphic novel si può intanto preordinare a questo indirizzo.

I due autori Paul Baron ed Ernesto Carbonetti non sono nuovi nel raccontare storie nere dal mondo del rock: nella loro serie a fumetti "Punk is Undead" si ipotizzava una band zombie, formata dalle maggiori leggende decedute della musica (da Bob Marley a Joe Strummer, passando per Hendrix e Morrison). Paura eh?

---
L'articolo Una graphic novel che racconta la leggenda della morte (e sostituzione) di Paul McCartney nei Beatles di Chiara Longo è apparso su Rockit.it il 30/10/2018 10:46

Tag: fumetti - Bookit

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati