I fondatori di Grooveshark chiudono il sito scusandosi con tutti i musicisti: “Abbiamo fallito”

Grooveshark chiude scuse playlistGrooveshark chiude scuse playlist
05/05/2015 10:40 di

Chiude Grooveshark, il portale che permetteva agli utenti di creare playlist e di condividerle in rete. Lanciato nel 2007, fin dai primi anni ha avuto subito problemi legati al diritto d'autore. Escape Media, la società proprietaria del sito, è poi stata dichiarata colpevole in seguito alla causa con le tre principali major discorgrafiche: Warner, Universal e Sony.

I due fondatori, Josh Greenberg e Sam Tarantino, hanno ammesso pubblicamente di aver sbagliato. Ora sul sito è presente una lettera dove i due dichiarano ufficialmente di aver fallito: “pur essendo partiti con le migliori intenzioni e con l'obiettivo di aiutare gli appassionati a scoprire e condividere nuova musica, abbiamo commesso dei gravi errori. Abbiamo fallito nell'assicurare i giusti compensi a chi ne deteneva i diritti. Ci scusiamo, senza riserve”. Qui trovate l'intera lettera.

via

Tag: tecnologia streaming

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati