Le idee che contano: cinque video a zero budget scelti da Marco Proserpio di Sterven Jonger

24/10/2017 16:02 di

Le band lo sanno bene, girare un videoclip può diventare molto costoso. Capita che anche la sceneggiatura più semplice possa richiedere una troupe numerosa e in un attimo si spendono migliaia e migliaia di euro. Ci sono però dei casi dove basta l’idea e non servono soldi, e uno dei migliori esperti in tale ambito è sicuramente Marco Proserpio del collettivo Sterven Jonger. Con alle spalle una lunga esperienza come videomaker nei campi più diversi, Marco al momento è impegnato nella realizzazione di “The Man Who Stole Banksy” il suo nuovo documentario sul furto degli interventi realizzati da Banksy in Palestina. Gli abbiamo chiesto di scegliere cinque videoclip assolutamente geniali che, molto probabilmente, sono costati pochissimo.

 

Con Sterven Jonger siamo sempre stati abituati a lavorare su videoclip a basso budget, prima in quanto unica scelta, poi per esigenza nostra, visto che quasi tutto quello che ci proponevano con un budget decente non ci interessava musicalmente. Il  lavorare senza soldi può essere una limitazione che porta a soluzioni nuove, lasciando da parte costose attrezzature e inutili tecnicismi, concentrandosi solo sull'idea e su quello che si ha a disposizione. Questi sono i primi cinque video che mi sono venuti in mente, ognuno con un suo modo di infischiarsene della mancanza di liquidi. 
 

FAT WHITE FAMILY - TOUCH THE LEATHER



Se è vero che spesso non si ha budget, altrettanto vero che sempre si hanno delle chiappe e dei pattini a rotelle a disposizione. Attitudine.

 

FAT BOY SLIM - "Praise you"

Sì, l'ha girato Spike Jonze con Roman Coppola e l’abbiamo sempre abbinato ad un pezzo che ha fatto il giro del mondo. In realtà il video non è altro che del footage rubato di un gruppo di possibili amici dei vostri genitori che ballano per la strada senza permessi. Spike Jonze, il regista, è anche presente nel video nelle vesti del suo alter ego Richard Koufey, capogruppo scatenato in maglia a righe.

 

CLUB DOGO - "Benvenuti nella giungla"

La prima volta che mi sia realmente accorto dei Club Dogo. Video stilosissimo ancora oggi, girato in super 16 mm. Ho sempre sentito dire che la street legend Fabrizio Conte avesse rubato un rullo di questa pellicola in alcuni magazzini fuori Milano prima di radunare il dream team dei malusi ai palazzi, con la possibilità di fare tutto in poco più di un one-take (altra pellicola non ce n'era). Leggendario.

 

THE BLAZE - "Virile"

 Girato elegantemente ma in una stanza e con due protagonisti. Quanto credete abbiano speso per farlo?

 

YAEJI - "Feel it out"

Se non hai budget devi almeno essere fresco. Validissimi (e low budget) tutti i suoi video.

Tag: video

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Com'è "Ossigeno", il nuovo programma di Manuel Agnelli