Imaie, 205 rinvii a giudizio per truffa nei confronti degli artisti

205 rinvii a giudizio per truffa nell'ambito dell'inchiesta sull'IMAIE205 rinvii a giudizio per truffa nell'ambito dell'inchiesta sull'IMAIE
28/11/2012 14:19 di

Arriva a un punto di svolta la lunga inchiesta portata avanti dal pm romano Luca Tescaroli sulla truffa nei confronti dell'IMAIE, l'istituto responsabile della riscossione dei diritti connessi, sciolto dal prefetto nel 2009 e poi sostituito dal Nuovo IMAIE.

Fondato nel 1992 dalle rappresentanze dello spettacolo di CGIL, CISL, UIL, l'IMAIE era arrivato ad avere oltre cento milioni di euro non versati nei confronti degli artisti, a fronte di uscite poco chiare.

È di oggi la notizia che l'indagine ha portato alla richiesta di 205 rinvii a giudizio per truffa, riciclaggio e falso in scrittura privata. Il meccanismo era semplice: venivano creati dei "falsi artisti", che poi ricevevano soldi e finanziamenti decisamente reali, creando così un danno enorme nei confronti di chi doveva effettivamente riscuotere i diritti.

Ovvia la soddisfazione di chi guida ora il Nuovo IMAIE. In una dichiarazione riportata da Voceditalia.it, il presidente Andrea Micciché dichiara: «L’istituto che presiedo e le migliaia di artisti che sono ad esso associati sono in attesa da anni di conoscere il risultato delle indagini avviate dalla Procura della Repubblica. Al di là delle tante parole sino ad ora spese e dei tanti comunicati più o meno finalizzati a stravolgere la realtà, un dato sta emergendo in modo difficilmente confutabile: la Procura della Repubblica ha ritenuto fosse stata perpetrata una truffa ai danni dell’istituto da oltre 200 falsi artisti ed il Prefetto di Roma (che ha estinto il vecchio istituto) ha valutato grave la circostanza che gli amministratori dell’epoca non fossero stati in grado di accorgersene».

Tag: siae diritti musicisti

Commenti (1)

  • Fabrizio Rioda 29/11/2012 ore 10:16 @saggiofaggio

    Per fidarsi dei sindacatibisogna essere davvero ignoranti o davvero stupidi.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Wilma De Angelis canta "Non è per sempre" degli Afterhours