Immobili svenduti, la replica di SIAE

12/01/2012

Vi abbiamo parlato ieri dell'inchiesta del Corriere della Sera dedicata alla vendita di immobili di proprietà della SIAE, ceduti a prezzi in apparenza molto più bassi dell'effettivo valore degli stabili.


Oggi è arrivata la risposta del direttore generale Gaetano Blandini, coinvolto direttamente dall'inchiesta di Fiorenza Sarzanini: «Sono io che, da mesi, sto raccogliendo la documentazione per presentare (certamente) un esposto alla magistratura al fine di accertare eventuali responsabilita' di una passata gestione degli immobili del fondo pensioni, gestione che presenta gravissime ombre ed ha comportato pesanti e costanti oneri a carico del bilancio SIAE»

Dopo la precisazione, arriva l'affondo: «Mi rendo conto che il lavoro che stiamo facendo in SIAE (revisione contratto dirigenti, dipendenti e mandatari, fondo pensioni, fondo di solidarieta', revisione rete territoriale) ha scatenato la reazione di quanti (evidentemente esperti in disinformazione) temono di perdere "orticelli" , privilegi e "rendite di posizione". Io stesso mi sono unilateralmente ridotto lo stipendio del 20%(e peraltro temo di essere l'unico dirigente generale dello Stato che nell'assumere un altro incarico si e' dimesso invece di mettersi in aspettativa). Tuttavia non mi faro' ne' intimidire ne' ricattare. Vado avanti con la schiena diritta e la testa alta, nell'interesse della societa', dei suoi dipendenti e dei suoi associati»

Per chi fosse interessato, sul sito SIAE è presente un ulteriore comunicato che entra maggiormente nei dettagli.

A quanto pare di capire, in un modo o nell'altro, la faccenda arriverà presto nelle mani della magistratura ed è quindi ben lontana dalla sua conclusione.

Tag: siae

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati