Incontro Lolli - Morsello

12/05/2000

Un evento eccezionale chiuderà, domenica 11 giugno, “Live”, prima edizione del Salone della Musica nel Mediterraneo, la Manifestazione organizzata dalla Life Eventi insieme alla Provincia Regionale ed all’APT di Catania.

Per la prima volta, infatti, Claudio Lolli e Massimo Morsello si incontreranno per dare vita ad un dibattito su musica e politica dal titolo: “Da destra a sinistra e viceversa. Note politiche e politica delle note”.

Claudio Lolli, bolognese, fa il suo esordio ufficiale nel mondo della musica nel 1972 con l’album “Aspettando Godot” che contiene brani come Borghesia” e “Ti ricordi Michel”, canzoni di rabbia che, avvalorate anche dall’amicizia con Francesco Guccini, fanno ben presto conquistare a Claudio Lolli il titolo di padre del cantautorato politico di sinistra. Ancora oggi Claudio Lolli, insegnante, fuori da qualsiasi esigenza di mercato e tra i pochi ad essere rimasto coerentemente legato al prpprio credo politico, continua a pubblicare dischi.

Più legata alla politica che alla musica, l’attività di Massimo Morsello, conosciuto come il “De Gregori nero. Morsello, infatti, nel 1985 è stato condannato, insieme a Roberto Fiore, per associazione sovversiva alla fine del processo per l’attentato alla stazione di Bologna costato la vita, nel 1980, a 85 persone. Latitante a Londra per oltre 15 anni, nel 1999 Morsello è rientrato in Italia per motivi di salute. Clamore ha destato la pubblicità del suo ultimo Cd “La direzione del vento” pubblicate sulle pagine del quotidiano di sinistra “Il Manifesto”.

Nei prossimi giorni, nel corso di una conferenza stampa, verrà reso noto il programma ufficiale della manifestazione che aprirà i battenti, presso il Centro Culturale “Le Ciminiere” di Catania, il 3 Giugno.

Per informazioni:
www.expolive.net
Ufficio stampa:
Leonardo Dino Lodato ( 0360-648089)
Mariella Centamore ( 0360-3995609 )

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati