E' iniziato il Goa Boa Festival

18/07/2000

E' iniziato lunedì 17 lugli il Goa Boa Festival.

Questa la presentazione degli artisti delle prossime giornate:

Martedì 18 luglio

SUBSONICA - Dal circuito "alternativo" all’apparizione a Sanremo con il singolo "Tutti i miei sbagli". Nel’ 98 un tour da 150 date in dieci mesi, poi la pausa per il secondo album: Microchip Emozionale presentato in anteprima nazionale proprio a Genova nell’autunno 99. Stima e rispetto incondizionati da parte del pubblico, dai centri sociali a quello dei club più attenti.

SERGENT GARCIA (Francia) - Da Belville, lo speziato quartiere amato e reso popolare da Pennac, una delle (big)band francesi più "visibili" del momento. Programmatissimi dalle radio grazie ad un mix latino fatto di son, reggae, soul, rap, promettono un concerto di grande coinvolgimento.

MAU MAU - Quinto lavoro "Safari Beach (Tucasa Micasa)" per quella che una volta veniva definita "l’acustica tribù". Ritmiche sempre più meticce dove le contaminazioni linguistiche si mescolano ai suoni figli della nuova tecnologia.

VOCI ATROCI - Dopo quasi due anni di silenzio tornano Le Voci ATroci con una nuova formazione a quattro in cui compare per la prima volta uno strumento: il basso. Distratti da lavori per teatro, cabaret e televisione il "quartetto Cetra in acido, i nuovi Brutos, i Neri per Caso ubriachi" (come recitava la brillante definizione di Boccitto sul Manifesto) proveranno un breve set live sul palco del GOA-BOA con brani inediti e vecchi cavalli di battaglia.

Mercoledì 19 luglio

99 POSSE - Senza compromessi a presentare "La vida que vendra" disco le cui vendite tutt’altro che "antagoniste" confermano la solida popolarità costruita faticosamente dai tempi di Curre Curre Guagliò. Suoni "giusti" e liriche forti.

PUNKREAS - Band di culto fino a qualche tempo fa’, si affacciano oggi sul mercato discografico in maniera decisa. Freschi del successo del nuovo album "Pelle", garantiscono una scarica di energia punk.

BANDABARDO’ - Formato nel ’93 per iniziativa di Enrico Erriquez Greppi, chitarrista italo-francese, il gruppo ha un suono da "cantate tra amici" con prevalenza di strumenti acustici e coralità contagiosa. La partecipazione di Manu Chao al brano "El tren se fué" tratto dal loro ultimo album "Mojito Football Club" conferma indirettamente il valore della band toscana.

ZEBDA - Ovvero i misteri dell’industria discografica italiana. Francesi ma con i 3 cantanti di origine algerina sono una band che sa coniugare come pochi impegno civile e humour grazie alla solida credibilità costruita con le centinaia di concerti di grande qualità tenuti in tutta Europa. Affinità elettive con gli Asian Dub Foundation (che hanno "remixato" un loro brano, "Tolouse") gli Zebda hanno trionfato hanno trionfato in Francia (migliore gruppo del 99) e venduto tra singoli (Tomber la Chemise) e dischi (Essence Ordinaire) oltre un milione di copie solo nell’ultimo anno mantenendo inalterata la qualità della proposta artistica. Dopo l’ultimo concerto al Palavobis di Milano (invitati da Radio Popolare), che si è trasformato in una festosa danza collettiva tornano in Italia dove è stato pubblicato un disco che nessuno trova…
Uno dei gruppi "imperdibili" di GOA-BOA FESTIVAL.

Giovedì 20 luglio

BLUVERTIGO - Gruppo monzese che ha ormai raggiunto un successo nazionale, con all’attivo tre album, la "trilogia chimica" come la definiscono loro, una frenetica attività di concerti alle spalle, diverse importanti partecipazioni a festival (Heineken Jammin Festival 98/99, MTV Day 98/99; Bellinzona, Pisa Rock) la partecipazione al Premio Tenco nel ‘99, la consegna di un MTV Europe Music Award come migliore band del sud Europa e le numerose e spontanee collaborazioni musicali con Antonella Ruggiero, Franco Battiato, Alice, Juri Camisasca, Subsonica.

VERDENA - Nonostante la giovane età (in tre a fatica arrivano a 50 anni), hanno calcato i palchi dei principali festival e club italiani convincendo critica e pubblico; sia quello più giovane, sia quello anagraficamente più distante. La stessa fortunata sorte è toccata ai due dischi ad oggi pubblicati.

AMPARANOIA - Come dire il gruppo della cantante Amparo Sanchez, personaggio carismatico della movida madrilena a capo di una "tribù" di otto persone che batte sentieri sonori cari al "clandestino" Manu Chao amico e collaboratore presente (con Tonino Carotone) nell’ultimo disco di Amparanoia "Feria Furiosa".

VENUS - Altro particolarissimo gruppo prodotto da Gianni Maroccolo (CSI) dalla strumentazione poco consueta per il rock: una batteria, un violino, una chitarra, un contrabbasso, una voce. Nel ’98 uno spettacolo teatrale a metà strada tra danza, teatro e musica interamente concepito, realizzato e suonato dal gruppo a Bruxelles registra quindici rappresentazioni tutte sold out. Nel ’99 dopo l’EP "Royalsuker" il disco "Welcome to the Modern Dance Hall.

Venerdì 21 luglio

ASIAN DUB FOUNDATION - Per il New Musical Express la migliore live band inglese del momento e del mondo secondo Bobby Gillespie dei Primal Scream.

E’ appena uscito il loro ultimo album "Community Music" dove convivono, sapientemente miscelati, elementi sonori della tradizione indiana con altri tipicamente occidentali e metropolitani quali dub, raggamuffin’, rock e jungle.Testi taglienti e adrenalina per tutti. Le gambe e le teste non riusciranno assolutamente a stare ferme.

ALMAMEGRETTA - Una delle poche band italiane in possesso di una cifra artistica tale da permettergli frequentazioni d’alto bordo con artisti internazionali quali Massive Attack; Letfield, Bill Laswell hanno a più riprese condiviso ispirazione e strumenti con Raiss cantante dalle melodie vocali tanto calde e solari quanto la Napoli più "araba" e tanto oscure (a tratti inquietanti) quanto Bristol in un giorno di pioggia.

MODENA CITY RAMBLERS - Sempre a cavallo tra Emilia e Irlanda, strizzando l’occhio all’America latina il Combat Folk dei MCR ha la sua collocazione ideale nel concerto e nel dialogo musicale con il pubblico. La collaborazione con Sepulveda (in un brano dell’ultimo disco "Fuori Campo") li ha caricati di nuova energia.

SHANDON - Dopo centinaia di concerti lungo tutta la penisola e alcuni dischi autoprodotti, si sono visti ultimamente a supporto di gruppi come Blink 182 e Nofx.. A loro agio nelle situazioni live più "calde e appiccicose" presenteranno i brani del nuovissimo "Fetish".

Il Goa-Boa è anche un MTV Festival, quest’anno infatti il network televisivo ha deciso di legarsi, fra gli altri festival al Goa-Boa, promuovendolo sulle sue frequenze e realizzando speciali in diretta durante lo svolgimento.

LOCAL BANDS - Ogni giornata sarà aperta dall’esibizione di una band locale, in programma:
18/7:Tuaprinz, 19/7:Goutez et Comparez; 20/7:Dogma; 21/7: Five Os

ORARI – BIGLIETTI D’INGRESSO

Apertura cancelli e inizio concerti ore 18.00.

Prezzo del biglietto per ogni singola serata £. 20.000.

Abbonamento alle 5 serate £. 50.000 (in omaggio la t-shirt del festival, abbonandosi in prevendita)

Per informazioni al pubblico:
Telefono 010.593650.

www.boagoa.com
email:info@boagoa.com

GOA-BOA INFONOTTE
Alberghi - 010 5761304 - fax 5761344
Ostello 010 2422457
Camping. 010 6199672 - fax 6199686

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Arriva a Bologna il biglietto sospeso per chi non può permettersi un concerto