L’iPod compie 15 anni: breve storia del lettore che ha cambiato il modo di ascoltare musica

via http://cdn.macrumors.com - primo Ipod generazionevia http://cdn.macrumors.com - primo Ipod generazione
26/10/2016 12:38 di

L’iPod compie 15 anni. Il 23 ottobre del 2001 Steve Jobs presentava al mondo intero il primo modello di lettore mp3 prodotto dalla Apple: poteva contenere fino a 5 gigabyte di musica e costava intorno ai 400 dollari.

Nonostante fosse compatibile solo con il sistema operativo OsX dei computer Mac - la versione di iTunes per Windows arrivò solo nel 2003 - l’iPod è diventato da subito il simbolo della cosiddetta “rivoluzione digitale della musica”. 

In pochi ai tempi scommettevano su un prodotto così caro e riservato solo agli utenti Mac, Jobs invece credeva fortemente in questo nuovo tipo di device, soprattutto in un momento in cui le grandi aziende non avevano ancora deciso di investire in maniera efficace in questo mercato.

In questa nuova rivoluzione della musica digitale non c'è nessun leader di mercato” - ha detto Steve Jobs durante il primo lancio ufficiale dell’iPod - “Ci sono piccole aziende, come Creative e SONICblue, e poi ci sono alcune grandi aziende come Sony ma non hanno ancora avuto successo, non hanno trovato la ricetta. Nessuno ha davvero trovato la ricetta per la musica digitale: noi pensiamo non solo di averla trovata, ma anche che le persone si fideranno sempre di più del marchio Apple quando vorranno acquistare un device elettronico”.

Dopo una prima campagna pubblicitaria più tradizionale girata utilizzando la canzone “Take California” dei Propellerheads, nel 2004 l’agenzia di comunicazione TBWA/Chiat/Day propose un nuovo tipo pubblicità interamente realizzata con delle silhouette animate che si muovevano su sfondi colorati diversi. Nonostante Jobs non fosse del tutto convinto, considerando l’idea troppo fredda e poco emozionante, la campagna fu di grande successo e divennne l’immagine di riferimento per la musica digitale.

Dal 2001 ad oggi si sono susseguite diverse generazioni di iPod - iPod photo, iPod Shuffle, iPod mini, iPod nano, iPod touch - arrivando ad una capacità massima di 128 gigabyte di musica. Ad oggi la Apple ha venduto circa 400 milioni di unità: il picco più alto lo ha raggiunto nel 2008, dopo le vendite sono andare via via decrescendo. 

(iPod Shuffle, via)

Oggi avere un iPod che contenga centinaia di gigabyte è diventato superfluo, i nostri smarthphone ci permettono di avere sempre con noi una piccola collezione della nostra musica preferita e possiamo raggiungere i cataloghi sconfinati delle piattaforme di streaming direttamente da mobile. Nonostante questo, sono ancora molti gli appassionati che preferiscono utilizzare il lettore della Apple rispetto agli altri device: la batteria dura di più e non necessita di alcuna connessione internet. 

È naturale che, in futuro, l’iPod sarà sempre meno utilizzato. Rimarrà ugualmente uno dei più importanti device che ha seguito l’evoluzione dell’ascolto musicale degli ultimi 15 anni.

(via)

Tag: tecnologia

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati