Istat, consumi culturali 2013 più bassi degli ultimi sette anni

Gli spettacoli musicali all'ultimo posto dei consumi culturali nel 2013Gli spettacoli musicali all'ultimo posto dei consumi culturali nel 2013
20/12/2013 11:02

Se ancora avevate qualche dubbio sulla levatura culturale degli italiani, ci pensa l'Istat a schiarirvi le idee: il 37,5% dei nostri connazionali nel 2013 non è mai uscito di casa per partecipare a uno spettacolo o a un evento culturale (e nella lista sono compresi anche gli spettacoli sportivi, mica solo Shakespeare).
Secondo l'Annuario statistico italiano 2013, il settore culturale che è andato "meglio" nel 2013 è il cinema (47% della popolazione), seguito dagli spettacoli sportivi (24,4%), e dalle visite a siti archeologici e monumenti (20,7%). 

Dov'è la musica? Ovviamente all'ultimo posto, dopo il teatro e le discoteche, con un misero 17,8% (che sale leggermente se includiamo anche i concerti di musica classica, che registrano il 9,1% di spettatori tra la popolazione). 
Nel 2013 sono anche diminuiti i lettori (scesi al 43% contro il 46% del 2012) ma sono saliti gli utilizzatori di internet, che arrivano al 54,8% rispetto al 52,5% dell'anno scorso (una cifra comunque ridicola se paragonata al resto d'Europa)
Questo vuol dire che solo il 61,1% della popolazione italiana dai 6 anni in su ha fruito di almeno uno spettacolo o intrattenimento fuori casa. A voi le conclusioni. 

 

Tag: statistica cultura

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati