I nuovi protagonisti della musica italiana all'estero

I vincitori della seconda fase delle Call di Italia Music Export
04/07/2019 14:00

Negli ultimi anni, in Italia, si è passati dall'esterofilia ad un amore totale ed incondizionato per la musica di casa nostra. Questo è un bene, ma cosa succede all'estero? Molto spesso musica italiana è sinonimo di Toto Cutugno, al massimo Tiziano Ferro, ultimamente forse Sfera, Ghali ed Elettra Lamborghini. Ma come in Italia la musica che ascoltiamo tutti non è sempre la stessa, oltre le Alpi e il mare esistono microcosmi e festival, locali e live club, e soprattutto fan che fanno e ascoltano cose diverse. Insomma, se fai cose di nicchia spesso stai in una nicchia. Ma se potessi parlare a tutte le altre nicchie come la tua in giro per il mondo allora forse quello che fai non è poi così piccolo.

L'Italia Music Export-SIAE serve a questo: finanziare gli artisti, gli editori e gli operatori di settore per esportare la musica italiana all'estero. Tutto questo con un'attenzione particolare ai soggetti che da soli non riuscirebbero a sostenere le spese logistiche di un live, uno showcase o un meeting all'estero. Basta iscriversi alle call e, se si rientra nei requisiti e si vince il bando, SIAE finanzia il progetto o una parte di esso.
Questi sono i vincitori del bando, protagonisti della musica italiana all'estero.

I vincitori della Call Artisti

La Call per gli artisti il contributo è destinato a solisti o band (sono escluse le orchestre e i complessi bandistici) che dovranno eseguire un repertorio depositato in SIAE durante i loro concerti all’estero. I vincitori della prima fase sono stati Her Skin, Be Forest, Sonars, New Candys e Altre di B, ecco invece i nuovi nomi:

Any Other, The Gluts, Rev Rev Rev, Arto, Tommaso Cappellato e Andrea Poggio

 

 

I vincitori della Call Operatori

La Call Operatori 2019 offre un rimborso a fondo perduto per coprire le spese necessarie a partecipare a showcase, fiere e festival internazionali, appuntamenti finalizzati anche a conoscere nuovi partner e stringere nuovi accordi commerciali. I beneficiari di questo contributo possono essere individuati in professionisti italiani che svolgano attività di management, booking, ufficio stampa, eventi musicali, produzione discografica ed edizione discografica. I vincitori della prima fase sono stati A Buzz Supreme, Radar Concerti, Metatron e Panico Concerti.
I vincitori della seconda invece sono:

Estragon, Asap Arts, Musicalista, W Music, Milleville, Ass. Cult. Musicastrada, Soc. Coop La Bazzarra e Metatron.

 

 

 

Bello, ma dove vanno poi gli artisti?  Gli Arto saranno in tour in Danimarca, Repubblica Ceca e Germania, paese in cui girerà anche Andrea Poggio per otto date con l'eccezione di una scappata in Belgio. The Gluts e Rev Rev Rev invece puntano sul Regno Unito, con l'eccezione di tre date in Sud Africa per i primi e una a Madrid per i secondi. Tommaso Cappellato invece sarà diviso tra New York, l'Oregon e la California mentre Any Other ha il tour da outsider: sei date in Asia con venue a Shangai, Tokyo, Guangzhou, Hangzhou, Tainan e Wuhan

 

 

---
L'articolo I nuovi protagonisti della musica italiana all'estero di Vittorio Farachi è apparso su Rockit.it il 04/07/2019 14:00

Tag: italia music export

Commenti
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati