Il Junglesound si rinnova!

08/04/2004

AL JUNGLESOUND UNA SCELTA ANGLOSASSONE.
NUOVI, ANCORA UNA VOLTA.

I soldi per fare i dischi scarseggiano sempre più e gli studi di registrazione fanno fatica. La soluzione, già in uso da anni nelle sale inglesi e americane, mette d’accordo le nostre esigenze con le vostre: abbiamo riunito il nostro studio A e lo studio B in un unico spazio!

Come? Se utilizzate il banco mixer, un parco microfoni dedicato e la sala di ripresa, avrete una tariffa da studio B; in caso contrario, se vorrete utilizzare lo studio in tutta la sua magnificenza di preamplificatori Neve vintage (anni ’60 e ’70), compressori valvolari e valanghe di outboard, avrete la tariffa dello studio A. Facile, no?

Tra gli indubbi vantaggi c’è l’utilizzo della sala (300 mc. interamente ricoperti di diffusori in legno) anche per lavori di piccolo budget, così come avrete la possibilità di suddividere economicamente il lavoro a seconda delle fasi di registrazione, mix, mastering e quant’altro e quindi di ottimizzare come mai prima le vostre risorse.

La scheda tecnica alla quale fare riferimento è quella dello studio A ( reperibile all’indirizzo internet www.junglesound.com/sal/a.php ), mentre per qualsiasi altra informazione siamo a vostra disposizione alla mail mailto:info@junglesound.com. />
Ora tocca a voi, noi vi aspettiamo.

Jungle Sound Station
Via G. E. Pestalozzi, 4
20143 Milano
On web:
www.junglesound.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il programma di Brunori SAS per Rai 3 inizia a marzo