"La musica dei poveri" per i Mercanti di Liquore

29/03/2002

Il nuovo disco dei Mercanti di Liquore si intitola “La musica dei poveri”, contiene quasi esclusivamente composizioni originali (ad eccezione di due brani, “Vive La Rose” e “Brigante Simone”, appartenenti rispettivamente alla tradizione popolare francese e a quella del sud dell’Italia, reinterpretati dal gruppo per quest’occasione) a testimonianza di una maturazione stilistica ottenuta dal gruppo dopo una lunga attività live.

“Questo è il nostro primo disco”, dice Piero dei Mercanti di Liquore.

“I primi due lavori, pur contenendo entrambi anche nostre composizioni, erano incentrati sulle rivisitazioni della musica di De Andrè.

Questa volta ci presentiamo con le nostre cose…”.

“La musica dei poveri” uscirà ai primi di Aprile, è stato prodotto dai Mercanti di Liquore e dal Bloom ed uscirà per l’etichetta Alternative (una nuova etichetta che si affaccia sul mercato discografico italiano e che ha già pubblicato Mr T Bone e l’ultimo singolo dei Meganoidi), distribuito da Venus.

L’album vede la partecipazione di numerosi musicisti ospiti (Andy dei Bluvertigo, Luca Urbani, dei Soerba, Max Cubano, ex Rosso Maltese e collaboratore di Aco Bocina, Angapiemage Persico, violinista di Davide Van De Sfroos, Savino Verni e Sergio Fanton degli Zoo, oltre che Gigi De Martino, Daniele Zaninga, Pedro Fiamingo e Stefano Floriello), chiamati dal gruppo ad arricchire le sonorità di alcuni brani.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi