I Led Zeppelin hanno copiato "Stairway To Heaven"? Forse sì

Led ZeppelinLed Zeppelin
12/04/2016 16:15 di

Dura la vita delle rockstar in pensione. Robert Plant e Jimmy Page saranno costretti a svestire i loro attuali panni per comparire il prossimo 10 maggio davanti al giudice della corte di Los Angeles Gary Kleusner. Il motivo? L'accusa di plagio mossagli dagli Spirit, rock-band attiva sulle scene americane tra gli anni '60 e '70. Secondo gli Spirit i Led Zeppelin sarebbero infatti rei di aver copiato il famoso giro d'accordi che si sente nell'intro di "Stairway To Heaven", da un loro pezzo strumentale, "Taurus", pubblicato nel 1968.

La storia va avanti già da due anni, e il giudice ora ha stabilito che non c'è più modo di rimandare l'udienza. Plant e Page, in quanto autori del brano, dovranno rispondere davanti a una giuria dell'accusa di violazione di copyright. Le circostanze vogliono tra l'altro che furono proprio gli Spirit ad aprire il primo tour americano dei Led Zeppelin, guardacaso nel 1968.

Plant e Page, dal canto loro, hanno definito l'accusa "ridicola", mentre il giudice Kleusner controbatte: "Nonostante sia vero che la progressione cromatica discendente di quattro accordi è uno schema comune che abbonda in campo musicale, le similitudini qui trascendono la struttura in sé. Ciò che resta è un giudizio soggettivo riguardo l'idea e sensibilità delle due composizioni. La giuria avrà sicuramente in mano gli strumenti per esprimersi correttamente".

 

(via)

Tag: plagio

Commenti (3)

Carica commenti più vecchi
  • Faustiko Murizzi 12/04/2016 ore 17:47 @faustiko

    Non del tutto infondata ma 50 anni dopo mi sembra un pelino fuori tempo.

  • Matteo Zep De Simoni 12/04/2016 ore 21:04 @matyds95

    Primo tour americano nel 1968?! Ma se il primo album è del '69...

  • Lorenzo Mosna 13/04/2016 ore 07:49 @LorenzoMosna

    Se non ci riusciranno con i Led Zeppelin possono riprovarci con Le Vibrazioni. Taurus è praticamente uguale a Dedicato a te.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

“Fabrizio De André. Principe libero”, il film con Luca Marinelli arriva al cinema come evento speciale