Lettera Aperta al mondo della musica italiana

08/12/1999

Quasi 1000 musicisti, autori, giornalisti e cantanti hanno fino ad
oggi aderito all'appello dei Giovani Verdi per "cambiare musica":
per approvare rapidamente la nuova Legge sulla musica, per
costruire spazi multimediali nelle città, per diminuire l'IVA sui CD e
gli strumenti musicali, per sostenere la musica italiana e le
produzioni di qualita'.


Sono stati mesi nei quali abbiamo organizzato convegni, dibattiti,
concerti e manifestazioni a sostegno della campagna per liberare
la musica in Italia e in Europa.

Abbiamo contribuito ad ottenere alcuni importanti risultati: la nuova
legge e' stata approvata dalla Commissione Cultura del Senato e
calendarizzata per il dibattito in Aula. Tra non molto quindi l'Italia
potra' avere una legge che all'articolo 1 recita: "La musica e'
cultura". Ne siamo assolutamente convinti da tempo e, per questo
obbiettivo, ma soprattutto per le successive decisioni che ne
dovranno discendere continuiamo a lavorare.

Siamo anche convinti che questa sia una battaglia
fondamentalmente ecologista, perche' la musica, ancor piu' della
letteratura, e' un linguaggio universale: non necessita traduzioni,
ascolti l'originale; e ancor piu' delle arti figurative e' per i giovani di
immediata comprensione. La musica, quindi, ha l'incredibile
opportunita' di avvicinare le persone e i mondi, di abbattere i muri
che l'ignoranza e la paura ergono in Europa.

Per queste ragioni vogliamo che la musica, la cultura, gli obiettivi
che con la campagna "cambia musica!" ci siamo posti divengano
un pezzo importante nella costruzione del nuovo partito ecologista
che si costituira' a Chianciano il 21, 22 e 23 gennaio a seguito
dello scioglimento dei Verdi deciso all'assemblea nazionale dello
scorso luglio.


Insieme a Grazia Francescato e al comitato promotore della
costituente crediamo che il nuovo partito dovra' essere fortemente
rinnovato nelle persone e nei contenuti.

Ti invitiamo quindi a iscriverti alla costituente per il partito
ecologista e a partecipare con noi al congresso di fondazione che
si terra' a chianciano terme. Chiunque si iscriva entro il 20
dicembre, versando la quota di 125 mila lire, avra' diritto di voto in
assemblea. Pensiamo sia un'occasione unica per decidere insieme
i nuovi valori e i nuovi obiettivi degli ecologisti del 2000. Cambia
Musica! non puo' non essere fra questi.

Franz Di Cioccio, musicista della PFM

Fiorello Cortiana, Commissione Cultura del Senato

Marcello Saponaro e Franco Parlavecchio


responsabili nazionali della campagna "cambia musica!"

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    La fiction RAI sulla vita di De Andrè è stata vista da oltre 6 milioni di spettatori