In libreria dal 3/6 il libro di Enzo Gentile

23/05/2005

Sarà in libreria dal 3 giugno “Legata a un granello di sabbia”, di Enzo Gentile, la prima ricerca condotta in Italia sul fenomeno della canzone balneare, su quel particolare spicchio della musica leggera che riguarda le colonne sonore dell’estate.

Un libro che si propone come saggio, ma anche come indagine trasversale, per la ricostruzione storica e artistica di un genere che si coniuga strettamente ai cambiamenti della società e che contiene moltissime curiosità: duecento pagine tra cronache e costume, con un inserto a colori che riproduce ottanta copertine discografiche dell’epoca, in vendita a 10 euro.

Dall’inizio degli anni Sessanta a oggi viene disegnato un viaggio nella memoria e nel mercato, attraverso le manifestazioni che hanno cantato l’estate (Festivalbar, Cantagiro, Un disco per l’estate), sull’onda delle canzoni, dei testi e delle immagini di una lunga stagione, dall’epopea dei juke-box alla febbre per il ballo, alla scoperta della villeggiatura di massa.

La canzone dell’estate, i motivi balneari, la cultura delle vacanze sono elementi ben radicati negli usi e costumi degli italiani. E una colonna sonora precisa, pensata, mirata e confezionata appositamente, inizia a delinearsi dai primi anni Sessanta, con una serie di autori, interpreti e canzoni che accompagneranno i comportamenti, i piccoli e i grandi fatti della società italiana, tra atmosfere da spiaggia e un sano, divertente intrattenimento, che alla lunga si rivelerà l’indelebile marchio di un periodo.

Il libro ripercorre la storia e i motivi di un’epoca, per arrivare fino ai giorni nostri attraverso le voci e i ricordi, i sapori e le parole di un repertorio musicale indimenticato, fatto di successi clamorosi, di canzoni mitiche, di tormentoni e slogan che nessuna moda o mutazione ideologica hanno intaccato, infranto.

Una ricostruzione di cronaca, la nascita di un genere e del grande business che ha generato, con la selezione di oltre centocinquanta canzoni raccontate e inquadrate nel loro contesto storico, i cambiamenti di stile, le testimonianze dei protagonisti che tornano alle loro gesta per spiegare un fenomeno irripetibile e unico sul mercato internazionale. La prefazione “Un desco per l’estate” è di Gianni Mura.

Con le osservazioni e i ricordi di Edoardo Vianello, Ricky Gianco, Peppino Di Capri, Fred Bongusto, Shel Shapiro, Caterina Caselli, Gino Paoli, Sergio Endrigo, Mino Reitano, Mario Tessuto, Gianni Pettenati, Drupi, Nomadi, Dik-Dik, Camaleonti, Nuovi Angeli, Giuliano e i Notturni, New Trolls, Orme, Nada, Alice, Roberto Vecchioni, Giorgio Conte, Ivan Cattaneo, Righeira, Biagio Antonacci, Morgan, Franz Di Cioccio, Renzo Arbore, Lorenzo-Jovanotti e altri.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati