Scandalo Live Nation: in Belgio avrebbe rivenduto i biglietti dei suoi stessi concerti per far crescere i prezzi

via Larecordingschool.com - Live Nationvia Larecordingschool.com - Live Nation
10/12/2015 13:33 di

La multinazionale della musica Live Nation è nei guai, almeno per quanto riguarda l'Europa: pare infatti che l'azienda - una delle più grandi al mondo per quanto riguarda l’organizzazione di eventi musicali - abbia infranto le leggi belghe riguardanti la vendita di biglietti dei concerti agendo illegalmente nell’utilizzo del sito Seatwave, di cui è proprietaria.

Seatwave è una piattaforma, presente in molte nazioni del mondo, in cui gli utenti possono comprare e vendere biglietti. La multinazionale è stata accusata di aver manipolato i risultati di vendita dei canali tradizionali dei concerti di cui era l’organizzatrice (Depeche Mode, Muse e altri) e avere così biglietti disponibili da rimettere in secondo momento su Seatwave, a prezzi fino a 10 volte più cari.



Questo tipo di speculazione è illegale in molti paesi e soprattutto in Belgio, dove è stata varata una legge nel 2013 che impedisce di rivendere un biglietto ad un prezzo più caro di quello originale. Nonostante la sezione di Seatwave dedicata ai live belgi fosse registrata con un dominio dei Paesi Bassi (.be), le autorità federali sono riuscite ugualmente a farlo chiudere. Tra le tante cose contestate anche la poca chiarezza della parte descrittiva di Seatwave che non specificava in modo esaustivo chi fosse il proprietario della piattaforma: “Seatwave è stato creato da un gruppo di persone che credono debba essere semplice ottenere i biglietti di concerto. Siamo lieti che ci avete trovati, ci sforziamo di soddisfare tutte le vostre aspettative”.

Vista la gravità delle accuse, è molto probabile che Live Nation farà ricorso. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.

 

via

Tag: mercato discografico

Commenti (3)

Carica commenti più vecchi
  • Alessio Michelini 11/12/2015 ore 12:12 @darkmavis1980

    .be e' l'estenzione per il belgio (e non ci vuole una gran fantasia a capirlo), .nl e' per l'Olanda

  • Andri Albricci 18/07/2017 ore 13:04 @sfoggia

    Al concerto dei depeche mode a san siro di qualche anno fa non si sentiva niente, me ne sono andato prima, una vera truffa.
    Gli ho chiesto il rimborso, ma non hanno risposto.

  • Andri Albricci 19/07/2017 ore 13:37 @sfoggia

    invece con springsteen la musica si sentiva eccome, a dispetto degli stupidi limiti di volume del comune

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Arriva a Bologna il biglietto sospeso per chi non può permettersi un concerto