Liverpool è stata nominata città della musica dall’UNESCO

The Cavern Club, il locale storico dei Beatles (via henorthwardroute) - Caver Pub LiverpoolThe Cavern Club, il locale storico dei Beatles (via henorthwardroute) - Caver Pub Liverpool
14/12/2015 11:32 di

L’UNESCO ha presentato l’elenco delle 47 città che, da quest’anno, faranno parte del Creative Cities Network, la rete che premia le migliori eccellenze di tutto il mondo nel campo della creatività. L’elenco comprende sette diversi ambiti - artigianato, design, cinema, gastronomia, letteratura, arte multimediale e musica - e per quello musicale è stata scelta Liverpool.

La città, famosa per aver visto nascere gruppi come Beatles, Echo and the Bunnymen e moltissimi altri, è stata premiata sia per la sua importanza storica nel mondo della musica che per le opportunità che fornisce in ambito educativo, oltre ad aver contribuito alla crescita di talenti di fama internazionale (con una menzione speciale alla Liverpool Philharmonic Orchestra).

"Non è un segreto che la musica sia uno dei principali motivi per cui i turisti vegono da noi - ha dichiarato il sindaco di Liverpool Joe Anderson - Festival come il Sound City o il LIMF, o l’enorme affluenza del museo The Beatles Story lo confermano. Sono fiducioso che grazie ad un premio simile la nostra popolarità crescerà ulteriormente e la gente si renderà conto che il contributo di Liverpool al mondo della musica non riguarda al passato ma anche alle proposte che offre ogni giorno”.

Oltre alla città inglese sono state premiate nello stesso settore anche Adelaide (Australia), Varanasi (India), Katowice (Polonia) ed altre ancora (potete consultare l’elenco completo qui). Purtroppo non è stata accettata la candidatura di Lucca che si proponeva in quanto città natale di Giacomo Puccini. Così ha commentato il sindaco Alessandro Tambellini: "Se siamo delusi? Sì. Ma quando si partecipa l’eventualità di una sconfitta va contemplata. La città ora continua il suo viaggio. Che, certo, col bollino Unesco sarebbe stato più facile. Archiviamo il tutto per sempre e andiamo avanti”.

L’Italia quest’anno ha avuto due premi: il primo è andato a Parma per l’ambito gastronomico e il secondo a Roma per quello cinematografico. Se volete conoscere meglio l’intero network creato dall’UNESCO, qui trovate una mappa dettagliata di tutte le città selezionate dal 2004 ad oggi.

 

via

Tag: politica

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati