Manuale pratico di conversazione per band e fonici

Dizionario minimo per permettere la comunicazione tra band e foniciDizionario minimo per permettere la comunicazione tra band e fonici
28/05/2013 di Alex Trecarichi

Ogni volta che mi chiedono un cappello introduttivo, mi sembra di stare ad un incontro in terapia di gruppo: ciao sono Alex, ho 35 anni e ho un problema con l'alcol.
In realtà lavoro da più di dieci anni come sound engineer e produttore nell'industria musicale italiana, produco musica con la mia band RESET! ed organizzo party da quasi duemila persone una volta al mese nella citta in cui vivo, Milano. Ho davvero perso il conto del numero di dischi sui cui ho messo mano per editing, mix, arrangiamento, recording o produzione artistica. Ho lavorato con vincitori di Grammy e con gente che non dovrebbe avvicinarsi ad un microfono per ordine di un tribunale, ma quello che ho imparato negli anni è che non importa quanta esperienza abbiano un artista o un produttore, le stronzate le dicono tutti. Eccone alcune e soprattutto ecco cosa significano veramente.

 

Manuale pratico di conversazione per band e fonici 

 

Mix stracompresso praticamente in distorsione = fallo suonare più forte
Suoni registrati in cantina con il canta tu della giochi preziosi = voglio che suoni come l'album dei Foo Fighters
Voce intonata con autotune a palla = aggiunge la magia
Metto un po' di reverbero = toglie la magia
Voce che sovrasta qualunque cosa = alza la voce se no le radio non lo passano

Mix passato su musicassetta = ho voluto ottenere il sound analogico
Voci registrate, editate, intonate, messe a tempo coi cori = preferisco quelle del provino
Cantante sente un suono che nessuno degli altri sei presenti in studio sentono = 3 ore per cercare di togliere qualcosa che non esiste
La chitarra non ha basse = falla più gialla
Basso in fa, sub in sol# = le basse fanno "woom woom" prova a comprimerle con gli outboard analogici
Pezzo in re maggiore suona un la# = fa sound, tienilo basso basso

Mix finito, passati tutti gli stems = voglio cambiare la cassa e il basso
Primo preset del Massive con sopra un bitcrusher = ho inventato un nuovo sound
Secondo preset del Massive senza bitcrusher = è il suono del futuro
Registrati basso batteria chitarre archi pianoforte synth, manca la voce = abbassiamo il pezzo di due toni
Due suoni in controfase = mettici un de esser

Due casse sovrapposte in controfase = non riesco a capire perché spariscono le basse
Neanche un fade out, si sentono click da tutte parti, due ore di editing per sistemare = mi hai tolto il groove
8 tracce di voci tutte all'unisono = servono per armonizzare
Corde del basso vecchie di due anni e unte = voglio il suono anni '70
Settima versione del mix = ha perso la magia del provino

Tag: tutorial registrazione studio

Commenti (6)

Carica commenti più vecchi

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

7 consigli che possono migliorare la carriera della tua band