Marco Parente, è uscito il nuovo singolo

15/02/2011

Ormai non ci speravamo più: se escludiamo infatti il pezzo “Da un momento all’altro” presente sulla raccolta “Il paese è reale” sponsorizzata dagli Afterhours, sono 5 anni gli anni che ci dividono dall’ultima uscita di Marco Parente (“Neve ridens”) e la comparsa in rete di questo “La riproduzione dei fiori”, singolo omonimo che serve a lanciare il prossimo disco previsto per il 7 marzo.

Nel frattempo di cose ne sono successe: dall’implosione della Mescal (che aveva accolto Marco dopo l’implosione del Consorzio Produttori Indipendenti) alle diverse metamorfosi dell’artista napoletano (dalla collaborazione con Canenero e Alessandro Fiori dei Mariposa, passando per il ritrovato progetto Proiettili Buoni in compagnia di Benvegnù e la piéce teatrale “Il diavolaccio”), a testimoniare che non è più necessario scandire il tempo con la classica uscita discografica a scadenza biennale.

E stavolta già fin dall’anteprima si prova ad immaginare un percorso diverso a livello promozionale: se infatti “La riproduzione dei fiori” è fruibile in streaming, per l’ipotetica b-side (“Calma”) ci si affida ad un video. Ed è il caso proprio di partire dal lato-b, siccome si tratta di una canzone ispiratissima, che ci riporta ai tempi di “Testa, dì cuore”, la vetta artistica nella produzione discografica di Parente. “Calma” è infatti il classico brano chitarra e voce che rapisce letteralmente, lasciandoti senza fiato, ed la perfetta dimostrazione che a volte la ricerca sugli arrangiamenti è inutile quando l’artista trova come sublimare il concetto di musica.

Il vero e proprio singolo è invece appena più suonato, con la voce di Marco in primo piano e musicalmente - come sempre - dalle parti dei Radiohead (di “No surprises” in particolare), mentre il testo si ispira a Baudelaire e si scaglia, giustamente, contro “la moda del dolore” (“e sono molto stanco di queste facce tristi / della moda del dolore / il dolore è fuori moda”).

Insomma, due tracce molto molto belle che per essere solo un assaggio ci fanno ben sperare non solo su ciò che ci aspetta a breve ma anche di aver ritrovato un artista in forma smagliante.

Per info su Marco Parente:
www.marcoparente.it/

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Porno per sapiosessuali su Rai1: Alberto Angela intervista Paolo Conte nelle Langhe