Concerto semi-vuoto a Roma: Marracash si rifiuta di salire sul palco

L'increscioso fatto è accaduto ieri, a Villa Ada. La cancellazione è avvenuta perché non c'erano abbastanza paganti al concerto.

Marracash
Marracash

AGGIORNAMENTO delle 14:33:

La Roccia Music ha confermato l'accaduto con questo post su Facebook:

Un po di chiarezza sulla situazione di ieri sera a Villa Ada. Partiamo col dire che siamo rammaricati da come si è svolta la serata,anzi da come non si è svolta. Il nostro show,lungo quasi 2 ore, e per il quale abbiamo fatto giorni di prove nonchè chilometri di strada (Luchè veniva addirittura da Londra) era previsto per le 22:00. Arrivati sul posto scopriamo che il pubblico purtroppo era davvero esiguo.Può capitare che una serata vada storta e ci assumiamo le nostre resposabilità ma quando il "buco" è COSI grande e la serata va COSI male è evidente che qualcosa non ha funzionato a livello organizzativo e soprattutto promozionale. Nemmeno i singoli artisti hanno mai raggiunto risultati cosi bassi. Nemmeno i più "piccoli" del nostro colletivo. Su richiesta degli organizzatori abbiamo aspettato che arrivasse più gente ma la gente non è arrivata. I nostri amici di Roma e gli artisti romani presenti alla serata ci dicevano che effetivamente nessuno sapeva di questo concerto. Tra discussioni in camerino con i promoter ,tensioni e attese si sono fatte le 23,20. La scelta era tra fare uno show ridotto,snaturato e raffazzonato all'ultimo momento (dato che bisognava staccare a mezzanotte) o far saltare la data per poter RIMBORSARE i biglietti a chi aveva pagato. Abbiamo scelto di non suonare,restituire i soldi al pubblico e rinunciare INTERAMENTE al nostro cachet. Ci scusiamo con i fan ma noi abbiamo ritenuto che il rimborso fosse più corretto nei loro confronti rispetto a un live-contentino fatto per salvare la faccia a noi e a Villa Ada. Ci fa male leggere insulti da parte di "fans" che senza sapere come sono andate le cose sparano giudizi approsimativi o addirittura auguri di morte,quando è proprio loro che volevamo tutelare rinunciando al nostro compenso. Ancora più triste è leggere della vicenda su siti di settore e blog musicali che, come al solito, in cerca di notizie facili e di "sangue" telematico ,non hanno nemmeno aspettato di sentire la nostra versione dei fatti e si sono fiondati sul presunto scandalo alla ricerca di visibiltà a buon mercato. Resta una gran pena per tutta la vicenda e per non aver potuto mostrare uno show che preparavamo da giorni e a cui tutti tenevamo davvero molto.
Roccia Music

-

Ieri sera a Roma, nella bellissima cornice di Villa Ada, era in programma una serata Roccia Music, l'etichetta hip hop capitanata da Marracash. La scaletta del concerto prevedeva appunto un concerto del King del Rap insieme ad Achille Lauro, Fred De Palma e Luché.  
L'apertura delle porte è avvenuta alle 21, sono entrati un centinaio di paganti che però, dopo due ore di attesa, sono stati informati a mezzanotte circa da un altoparlante che il concerto era stato annullato. 
L'organizzazione di Villa Ada Incontra il Mondo ha rilasciato questa dichiarazione sui social network, ma ad oggi sui canali di Roccia Music non è stata data nessuna spiegazione, e anzi gli admin delle pagine stanno provvedendo a cancellare ogni commento che faccia riferimento alla serata:

“Ciao a tutti, nello scusarci per l’annullamento del concerto, non dipendente dalla volontà dell’organizzazione, vi chiediamo di aspettare gentilmente domani mattina quando verrano diffuse informazioni dettagliate riguardo il rimborso dei biglietti di stasera. Grazie, lo staff di Villa Ada”



(foto via barrediplutonio.org)

---
L'articolo Concerto semi-vuoto a Roma: Marracash si rifiuta di salire sul palco di Redazione è apparso su Rockit.it il 2014-07-04 14:34:24

Tag: concerti

COMMENTI (24)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • larrylorenzo.sordi 7 anni Rispondi

    Quante banalissime e risibilissime scuse. L'atteggiamento degli "artisti" è stato vigliacco e per nulla professionale. Punto. Ne traggano le conclusioni i fan.

  • larrylorenzo.sordi 7 anni Rispondi

    Quante banalissime e risibilissime scuse. L'atteggiamento degli "artisti" è stato vigliacco e per nulla professionale. Punto. Ne traggano le conclusioni i fan.

  • riccardodellesto 7 anni Rispondi

    Nei secret concert, si facevano concerti a casa della gente, si spendeva una sciocchezza di biglietti, non si arriva alle 50 persone. Ma sto parlando di gente che suona per la gente e per chi forse poteva magari esserci e un'altra volta no. Gli artisti veri ste cose non le fanno, gli orari si rispettano se doveva iniziare alle 22 si iniziava!

  • manuel.nulli.5 7 anni Rispondi

    bè, il pubblico c'era (poco, ma c'era) e quindi si doveva fare lo show anche con quelle poche persone
    si sono tenuti concerti di gruppi altrettanto famosi (come gli slipknot) con un pubblico minore alle 100 persone, non è che se vi entrano pochi soldi il concerto non si fa
    fate una brutta figura così

  • bob.stasi 7 anni Rispondi

    AHAHAH, PENSATE CHE GLI ORGANIZZATORI, QUANDO CI SIAMO PROPOSTI PER SUONARE A VILLA ADA CI HANNO RISPOSTO SCHIFATI: MA VOI SIETE UN GRUPPO ROCK. E' VERO , SIAMO UN GRUPPO ROCK, MA DI SOLITO QUALCHE PERSONA IN PIù AI NOSTRI SPETTACOLI VIENE!

  • bob.stasi 7 anni Rispondi

    AHAHAH, PENSATE CHE GLI ORGANIZZATORI, QUANDO CI SIAMO PROPOSTI PER SUONARE A VILLA ADA CI HANNO RISPOSTO SCHIFATI: MA VOI SIETE UN GRUPPO ROCK. E' VERO , SIAMO UN GRUPPO ROCK, MA DI SOLITO QUALCHE PERSONA IN PIù AI NOSTRI SPETTACOLI VIENE!

  • badbullive 7 anni Rispondi

    BEL FIGUROOONEEEEE!!!!!!!

  • badbullive 7 anni Rispondi

    BELLA FIGURA DEMMERDA!!!!!!!

  • Uncane 7 anni Rispondi

    ps: un mesetto fa ho visto i Fishbone al Bloom di Mezzago, eravamo meno di 100, e quelli vengono da LA, non da Quarto Oggiaro. Hanno suonato due ore, hanno spaccato, non si sono risparmiati una goccia di sudore, si sono pure divertiti. Non volevate suonare solo 40 minuti? Chi v'ha detto di aspettare le 23:20? Potevate cominciare un'ora prima invece di aspettare i fantasmi.

  • Uncane 7 anni Rispondi

    Quante scuse! L'organizzazione e la promozione magari saranno state pessime, ma far aspettare due ore la gente per poi mandarle a casa dicendo domani vi facciamo sapere per il rimborso è anche peggio, pessima mossa, punto, sia per gli organizzatori che per gli artisti.