Massimo Zamboni e la chitarra perduta (e ritrovata grazie a Facebook)

14/04/2015 11:52 di

La sera del 9 aprile, Massimo Zamboni (chitarrista di CCCP e CSI, a breve in tour con i Post-CSI) ha pubblicato sulla sua pagina Facebook uno status in cui chiedeva aiuto per ritrovare la sua chitarra, che aveva perso in un parcheggio di Mantova. Pochi giorni dopo, per l’esattezza nella mattinata del 14 aprile, Zamboni ha annunciato di aver ritrovato la sua Gibson. Abbiamo chiesto a Zamboni di raccontarci in poche parole come è andata.

«È successo che una persona di Mantova ha incontrato un amico di suo figlio che non vedeva da mesi e gli ha raccontato che avevo perso la chitarra. A quel punto il ragazzo ha detto che effettivamente gli era stata proposta da poco una chitarra simile e hanno capito che poteva essere la mia. Dico proposta, perché non era stata rubata: l’avevamo semplicemente dimenticata per terra in un parcheggio. Non c’è stato nessun ladro in questa storia. Da lì sono partite duecento telefonate e messaggi, finché ieri sera sono andato a Mantova a recuperarla, in una casa abbandonata, sotto un bancale… a un certo punto ho anche temuto che mi avessero fatto andare lì per portarmi via tutto quello che avevo, non solo la chitarra (ride, NdR), ma è andato tutto bene. Da questa storia ho imparato due cose: la prima è scrivere il numero di serie della chitarra, una cosa che rimandavo dal 1990 e che oggi ho fatto. La seconda è che non si può parlare male di Facebook. È un tipo di comunicazione che non mi piace, ma nel giro di pochi giorni il mio post ha avuto oltre 190mila contatti e questo mi ha permesso di ritrovare la chitarra. 190mila si fa presto a dirlo, ma se metti in fila 190mila persone copri 190 chilometri e se provi ad abbracciarle tutte per tre secondi impieghi una settimana. Su Facebook in tanti avevano detto che non l’avrei mai ritrovata, perché l’Italia è un paese di merda e cose così. No, non è vero: la persona che ha trovato la chitarra è una bravissima persona e questo dimostra che è obbligatorio pensare sempre in positivo»

Pagine: Massimo Zamboni Post-CSI

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Porno per sapiosessuali su Rai1: Alberto Angela intervista Paolo Conte nelle Langhe