Max Collini nel nuovo disco dei Don Turbolento

07/10/2011

Anno di collaborazioni per Max Collini. La voce degli Offlaga Disco Pax ha infatti già prestato il proprio accento emiliano e i propri racconti a due dischi. Il primo è "Racconti dell'amor malvagio" di N.A.N.O. (ascoltalo qui: goo.gl/PtIAT), il secondo, invece, non è ancora uscito. Si tratta di "Attack!" dei Don Turbolento, la cui uscita è prevista per novembre.

Max Collini partecipa a "Desert Line", con un racconto dai toni inediti rispetto a quelli che conosciamo.

Ecco il testo dell'intervento di Max Collini nel disco dei Don Turbolento:

«Egli sogna e sorride. Per le ultime volte vengono a lui nella notte le dolci immagini di un mondo completamente felice. Guai, se potesse vedere se stesso come sarà un giorno, là dove la strada finisce. Fermo sulla riva del mare di piombo, sotto un cielo grigio uniforme e intorno né una casa, né un uomo, né un albero, neanche un filo d'erba. Tutto così da immemorabile tempo.

Si illude di una gloriosa rivincita a lunga scadenza. Crede di avere ancora un'immensità di tempo disponibile. Rinuncia così alla minuta lotta per la vita quotidiana. Verrà il giorno in cui tutti i conti saranno generosamente pagati, ma intanto gli altri sopraggiungono e avidamente si contendono il passo per essere i primi. Lo sopravanzano di corsa, senza neppure curarsene. Lo lasciano indietro. Lui li guarda scomparire nel fondo, preso da insoliti dubbi. E se avesse veramente sbagliato? Se lui fosse un uomo comune a cui per diritto non tocca che un mediocre destino?»

Per info:
www.myspace.com/donturbolento

Pagine: Offlaga Disco Pax Don Turbolento

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    È morta Dolores O' Riordan, la cantante dei Cranberries