Il meglio del 2013: Gennaio

Correva il mese di gennaio 2013: Colapesce, Musicraiser, Tre Allegri Ragazzi Morti e BaustelleCorreva il mese di gennaio 2013: Colapesce, Musicraiser, Tre Allegri Ragazzi Morti e Baustelle
22/12/2013 di

[SCOPRI TUTTO IL MEGLIO DEL 2013]

Il 2013 inizia con uno strascico di 2012. A gennaio esce la versione deluxe di "Un meraviglioso declino" di Colapesce, trenta pezzi con chicche e rarità varie, tra cui la cover de "Gli anni" degli 883 contenuta nella compilation di Rockit "Con due deca" e "Anche oggi si dorme domani", il pezzo rifiutato dalla commissione di selezione di Sanremo 2012.

 

Gennaio è anche il mese in cui esplode il caso Musicraiser, tra polemiche, accuse e crowdfunding di grande successo. L'intervista a uno dei fondatori Giovanni Gulino è l'occasione per fare il punto.

«Non è elemosina e nemmeno una colletta. È come comprare un disco o un biglietto di un concerto in prevendita, non cambia nulla. Questo è un versamento con destinazione d'uso: sai che quei soldi servono all'artista per realizzare un progetto. Di sicuro non ci facciamo intimidire dalle polemiche».

[LEGGI L'INTERVISTA A GIOVANNI GULINO]

 

A un mese dall'uscita del disco invitiamo in redazione Davide Toffolo ed Enrico Molteni, per un'intervista in cui la redazione al completo vuole sapere tutto su passato, presente e futuro dei Tre Allegri Ragazzi Morti. E su come si fa a essere sempre così ispirati.

«Ormai sono tanti anni che siamo indipendenti nel senso vero nel termine, decidiamo tutto noi, rischiamo tutto noi. Tu dici che abbiamo lavorato bene, ma nei primi anni, più di una persona, discografici, addetti ai lavori, ci ha detto che la quantità di immaginario che c'era nel gruppo era quasi dannosa: secondo loro, la grande quantità di roba che girava attorno a una canzone rendeva più difficile far arrivare la musica».

[LEGGI L'INTERVISTA AI TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI]

 

In questi giorni lo troverete in tante classifiche di fine anno: "Fantasma" dei Baustelle è uno dei dischi più discussi del 2013. Per cercare di capirlo a fondo siamo andati a parlare con Francesco Bianconi e Rachele Bastreghi. E c'è stata qualche scintilla.

«Io ho fatto la cosa che mi è passata per la testa di fare, con gioia. Non ho mai pensato di scrivere in funzione di quello che il pubblico potrebbe aspettarsi da me, vorrebbe dire autocensurarsi. Non mi frega assolutamente niente di cosa pensa il pubblico, se lo facessi sarei finito, come credibilità, come tutto».

[LEGGI L'INTERVISTA AI BAUSTELLE]

 

[SCOPRI TUTTO IL MEGLIO DEL 2013]

Tag: crowdfunding meglio 2013

Pagine: Baustelle Tre Allegri Ragazzi Morti Colapesce

Commenti (1)

  • Giulia Cozzani 24/12/2013 ore 14:09 @gcozzani

    Ma quella nella foto è La Spezia?

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Arriva a Bologna il biglietto sospeso per chi non può permettersi un concerto