Al M.E.I. dibattito sulla critica musicale 'on-line'...

12/11/2001

sabato 24/11 alle 15.30

"Lascia o raddoppia?": la critica musicale nell'era dell'accesso illimitato.

Il terzo millennio propone un destino contraddittorio per la critica musicale. Il suo ruolo (e quello della stampa specializzata) si vede sottrarre senso dalla rete, che da un lato consente di reperire informazioni assai dettagliate su qualsiasi fenomeno musicale e che
dall'altro favorisce la nascita di webzines, di siti di fans e, su tutt'altra scala (ma con un approccio similissimo) di operazioni come www.epinions.com.

D'altronde però, nell'epoca dell'informazione globale in tempo reale, diventa sempre piu' necessario avere qualcuno che scelga quelle piu'
rilevanti. Non e' un caso che la rete sia piena di portali: tutte versioni ristrette di internet, modellate secondo un profilo utente immaginario; siti che per molti costituiscono l'unica esperienza della rete. Il critico potrebbe certamente essere pensato come una sorta di "portale vivente".

Ed ecco anche perche' il dj (in jamaicano "selecter") e' una figura cosi' importante (e lo sara' sempre di piu'): gli do' fiducia e lui sceglie la musica per me; lo vado a sentire (o mi compro le compilations mixate da lui) e lui governa i miei consumi musicali.

Interverranno Federico Guglielmi, Sergio Messina, Stefano Rocco e John Vignola

Tag: Meeting Etichette Indipendenti

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati