MEI, parte il Premio "Out Indies 2005"

21/10/2005

Faenza, 20 ottobre 2005 – Comunicato Stampa

Al nastro di partenza il Premio "Out-Indies 2005"

Non c'è cinque….senza sei! Come ogni anno, di questi periodi, emergono le prime anticipazioni sul Premio "Out-Indies". Il Premio, istituito dal magazine Freak Out in collaborazione col M.E.I. (al solito, previsto in quel di Faenza, dal 25 al 27 Novembre), come sempre intende dar risalto a quelle realtà internazionali ed "indipendenti", siano esse musicisti o label discografiche, che si sono messe particolarmente in luce nei mesi passati.

Oltre che offrire loro la giusta visibilità, tale riconoscimento vuole essere anche una sorta di utile e stimolante "confronto" tra ciò che accade all'estero e quello che emerge in Italia in ambito indipendente. Del resto, nomi quali Blonde Redhead, Mark Lanegan, Notwist, Daniel Johnston, Broken Social Scene (sul versante degli artisti) e Warp, Ipecac, Thrill Jockey, Fat Cat e Domino (in quello delle label) sono una testimonianza dell'alto livello qualitativo che ha caratterizzato le scelte effettuate nelle precedenti edizioni di "Out-Indies".

Quest'anno poi l'organizzazione del Premio ha stabilito di coinvolgere maggiormente il pubblico, creando un apposita sezione sul sito di Freak Out ( www.freakout-online.com ), dove sarà possibile votare gli artisti [Antony And The Johnsons – "I Am A Bird Now" (Secretly Canadian); Low – "The Great Destroyer" (Rough Trade); Okkervil River – "Black Sheep Boy" (Jagjaguwar); The Go-Betweens – "Oceans Apart" (Tuition); Cocorosie – "Noah's Ark" (Touch&Go/Quarterstick) The Arcade Fire - "Funeral" (Merge/Rough Trade); The Evens – "12 Songs" (Dischord); Iron & Wine (featuring Calexico) – "In The Reins Ep" (Overcoat Recordings); Micah P.Hinson – "The Baby & The Satellite" (Sketchbook); Sleater Kinney – "The Woods" (Sub Pop); Dj Laurent Garnier – "Cloud Making Machine" (F Communications); Stars – "Set Yourself On Fire" (Arts & Crafts); The Decemberists – "Present Picaresque" (Rough Trade); The Clientele – "Strange Geometry" (Merge); The Books – "Lost And Safe" (Tomlab)] e le etichette [Artemis; Merge; Cock Rock Disco; Sub Pop; Peacegrog; Leaf; Secretly Canadian; Rough Trade; Morr Music; Sugarlicks] che concorrono al Premio.

Tali votazioni, integrate da quelle effettuate dalla giuria di Out-Indies, composta da svariati operatori del settore (Valerio Corzani, Aurelio Pasini, Rossano LoMele, Michele Casella, Emiliano Colasanti, LucaMauro Assante, Giulio DiDonna, Giordano Sangiorgi), porteranno alla nomina dei due vincitori di "Out-Indies 2005", uno nella categoria "Miglior Artista" e l'altro nella sezione"Miglior Etichetta".

Tag: Meeting Etichette Indipendenti

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati