MEI: Tour dei diritti

28/10/2005

COMUNICATO STAMPA

IL MEI PROMUOVE TOUR DEI DIRITTI DEI MUSICISTI
DOPO SANREMO, INCONTRO A VERONA 30 OTTOBRE

Convegno alla Gran Guardia e concerto al Teatro Camploy

Promosso da:
SINDACATO ARTISTI DELLA MUSICA - SIAM (SLC/CGIL) e AUDIOCOOP-Coordinamento nazionale delle Etichette indipendenti.

L'impegno del Mei per i diritti dei musicisti prosegue.

Passa anche da Verona il primo Tour italiano per i diritti dei musicisti. Promosso dal Sindacato artisti della musica (Siam), affiliato alla Cgil, e da Audiocoop, il Coordinamento nazionale delle Etichette indipendenti, il Tour dei Diritti è una manifestazione nazionale itinerante consistente in cinque meeting collocati in altrettante grandi città italiane (Torino, Milano, Sanremo, Verona, Roma), che vuole dare visibilità ai problemi della musica soprattutto nella prospettiva della produzione e dei diritti del lavoro, oltre a porre all’ordine del giorno il tema della cultura musicale quale strumento di allargamento della cittadinanza, lotta all’esclusione, veicolo di confronto con l’altro, linguaggio di pace. Dopo la tappa inaugurale svoltasi a Sanremo il 23 ottobre, il Tour dei Diritti sarà a Verona domenica 30 con un appuntamento così suddiviso: nel pomeriggio dalle 15 alle 18, Palazzo della Gran Guardia, Sala Convegni, ospiti dell’Euro Bass Day 2005, si animerà una conferenza/dibattito sui temi della tutela del lavoro e della cultura musicale,con la partecipazione di relatori istituzionali (tra gli altri, Antonino Salerno, il responsabile nazionale SIAM; Giancarlo Montagnoli, l’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Verona; Giordano Sangiorgi, presidente nazionale AudioCoop, Luigi Santoni della segreteria provinciale Cgil) e professionali (Mirko Nosari, musicista e produttore hard-rock; Beppe Gasparini, direttore del Centro Studi Musicali e dei corsi di diploma britannici BTEC, Giorgio Peggiani, musicista e compositore blues, Demetrio Chiappa, consulente del lavoro e presidente della cooperativa Doc Servizi, Giambattista Zerpelloni organizzatore di Sound Expò ed Euro Bass Day), più alcuni contributi in video con artisti di caratura nazionale. Nella fase di discussione si garantirà inoltre uno spazio pure ad alcune realtà locali, come associazioni, movimenti e gruppi organizzati da tempo coinvolti in maniera attiva nel dibattito e nel confronto sui temi su citati; interverranno MusicAlive, Mus!Co, Andromeda, Interzona, Live Point, Manzanilla, Flutter, Lucignolo, Fuori Aula Network, Afidesonoro, Soggiorno Obbligato); la sera alle 21,00 al Teatro Camploy, (sempre a Verona, via Cantarane 32), nella seconda parte del meeting, grande concerto dei Deux Ex Machina, band avant-rock bolognese nata a metà anni ‘80, che proprio a Verona riprenderà l’attività live, una speciale “anteprima delle anteprime” che anticipa il ritorno del gruppo sui palcoscenici italiani. I Deus Ex Machina hanno lasciato un’impronta importante nel panorama rock italiano nella prima metà degli anni novanta con dei lavori come “Deus Ex Machina” (1992 Kaliphonia) e “De Repubblica” (1994 Kaliphonia). Il loro ultimo CD “Cinque” è uscito tre anni fa per l’etichetta newyorkese Cuneiform. I Deus Ex Machina sono un sestetto formato da voce, violino, organo Hammond/Fender Rhodes, chitarra, basso e batteria che si è ritagliato una invidiabile reputazione a livello mondiale con i loro concerti, tanti di questi all’estero. Nel gruppo spicca l’abilità espressiva di Alberto Piras, un grande cantante rock che canta sia in italiano che in latino, particolare quest’ultimo che ha reso il gruppo uno fra i più originali della scena avant-rock. L’ingresso al concerto dei Deus Ex Machina è gratuito
Il Tour dei Diritti si concluderà al Mei 2005 il sabato 26 novembre in occasione dell'inaugurazione della nona edizione del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza.

Tag: Meeting Etichette Indipendenti

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati