Mercato discografico: tutti i dati del 2010

02/05/2011

Si parla tanto di nuovo mercato digitale, pirateria e proprio nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato della corsa alla cloud music da parte di Apple e Google. Tante strategie, un unico obiettivo: tornare ad avere il segno + nei bilanci di fine anno.

A quanto pare, quel momento non è molto vicino. La RIAA – Recording Industry Association of America ha infatti reso pubblici i dati sulle vendite negli USA nel corso del 2010. Come accaduto negli ultimi anni, si registra un aumento nella vendita di mp3: nonostante si tratti di numeri importanti, non sono però in grado di bilanciare il costante declino del supporto fisico.

Nel corso del 2010 la vendita di singoli digitali ha fruttato il 12% di incassi in più, portando questa voce del bilancio a superare 1,3 miliardi di dollari. In totale, lo scaricamento legale ha fatto registrare entrate per più di due miliardi e 200 milioni di dollari, prodotte dalla vendita di oltre un miliardo tra singoli e album.

Dati incoraggianti, affossati però da quelli dei supporti fisici. Gli album perdono infatti oltre il 20% rispetto ai dati del 2009. Tengono invece i singoli e avanzano i vinili. Questi ultimi segnano un aumento di oltre il 40%, ma i numeri che muovono sono ancora troppo piccoli nel contesto del mercato discografico.

Per info:
www.thedailyswarm.com/headlines/riaa-releases-its-year-end-statistics-2010/
www.rockit.it/news/14345/musica-in-streaming-sfida-apple-vs-google

Tag: siae mercato discografico cd

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati