Mescal VS Subsonica, nuovi dettagli fratricidi

22/04/2005

In un altra nota stampa da parte della Mescal, l'etichetta precisa che il comunicato inerente alle azioni legali nei confronti dei Subsonica ( www.rockit.it/pub/n.php?x=7204 ) è stato inoltrato dai propri legali con preghiera di diffusione; che nessuno dell'etichetta è autorizzato a rilasciare commenti in merito e infine che "sul sito della Mescal (nella sezione Bacheca) hanno inserito già i primi lanci intuendo che si tratti di illeciti quali l'abusiva diffusione di materiali di proprietà Mescal ed Essequattro Music e di frode (o truffa che dir si voglia) contrattuale".

E' Kataweb.it, infatti, ad analizzare l'accaduto in questa maniera: "Nel giorno in cui arriva nei negozi 'Terrestre', il nuovo album dei Subsonica, il primo inciso per la Emi, la Mescal, vecchia etichetta del gruppo, denuncia la formazione torinese per ripetuta violazione della normativa a tutela del diritto d'autore. [...] E' chiaro come l'iniziativa sia la conseguenza del poco amichevole divorzio tra i Subsonica e l'etichetta discografica. All'indomani dell'addio, i Subsonica avevano spiegato che "risultava sempre più problematico mantenere una reale indipendenza avendo come interlocutore un'unica figura (Valerio Soave, a capo della Mescal, ndr) ricoprente ruoli discografici, manageriali, editoriali e di organizzazione live. E di aver valutato, alla "scadenza del contratto" con Mescal, altre offerte, fino ad accettare quella della Emi, in nome della loro autonomia. Il punto è che al momento del divorzio della scorsa estate, secondo Mescal, i Subsonica erano ancora legati all'etichetta di Valerio Soave per la pubblicazione di altri due album. E' questa "insolvenza contrattuale" è la più probabile motivazione per la quale Mescal ha denunciato i Subsonica alle autorità."

Tag: etichette

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Perché "Brunori a teatro" non è solo un altro concerto di Brunori Sas