Quando gli stimoli elettrici del cervello diventano musica

Il batterista dei Grateful Dead suona la musica del suo cervelloIl batterista dei Grateful Dead suona la musica del suo cervello
03/10/2013 11:52

Qualche giorno fa vi abbiamo fatto ascoltare la musica prodotta da una crisi epilettica. Un ascolto piuttosto inquietante, basato sulla trasformazione degli stimoli elettrici del cervello in suoni.

Oggi torniamo su questo argomento per raccontarvi quello che sta facendo Mickey Hart, storico batterista dei Grateful Dead. Mickey Hart ha deciso di lavorare sugli stimoli elettrici del cervello, mettendoli alla base del suo lavoro creativo. Mentre è in sala prove, Mickey Hart indossa un caschetto con degli elettrodi, in grado di compiere un elettroencefalogramma e di trasformare in note musicali quello che succede nella sua testa. Su quei suoni, Mickey Hart lavora insieme ai suoi musicisti, realizzando delle jam.

In più, Mickey Hart sfrutta l’elettroencefalogramma anche per realizzare dei visual da sfruttare durante i live. Questa a grandi linee la spiegazione, ma il consiglio è di guardare il video per capire meglio il tutto.

[via]

Tag: scienza

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi