Monte di Note zerozero Village

27/06/2000

Montefiascone (VT) – Lungolago (c/o Pioppeta)

6 – 16 luglio 2000

Programma

PALCO GIALLO MULTIETHNIC STAGE

Gio 6/7 Julie’s Haircut - PROZAC + / Tribù Acustica

Ven 7/7 Micevice - CRISTINA DONA’ / Grafica

Sab 8/7 Valentina Gravili - NADA / Guayaba sì

Dom 9/7 Tutti i colori della musica

festa in musica per una società multietnica

partecipano :

RAGGI FOTONICI ––– J.CARLOS CACERES y su tango negro (Argentina) –

AKWABA (Costa d’Avorio) – BISCA - TONI SCHITO – ACQUARAGIA DROM

gli artisti di strada della compagnia IKNUSA e i danzatori dei gruppi MOW (Bangladesh) e SUMBA RUMBA (Nicaragua)

Lun 10/7 Leno & i Barbablues - TOLO MARTON and lostiguana / Casa del Vento

Mar 11/7 Uto - Odette - GINEVRA DI MARCO / Iramar & group (Brasile)

Mer 12/7 Polina - SUD SOUND SYSTEM / Le Loup Garou

Gio 13/7 HABIB KOITE’ (Mali) / Nour Eddine (Marocco)

Ven 14/7 TULLIO FERRO - GIORGIO CONTE - PIPPO POLLINA / Carlos Paz (Ecuador, Bolivia)

Sab 15/7 Tributo a " Meridiani Jazz " :

TRIO TOYKEAT (Finlandia) / Yampapaya (Senegal, Scozia, Usa, Italia, Costa d’Avorio)

JIMMY OWENS ALLSTARS

Dom 16/7 Piccola Orchestra AVION TRAVEL / Ondabuena Hotel

Questo il programma di "Monte di Note zerozero - Village", festival di musica e non solo, che si terrà a Montefiascone (VT), sulle rive del Lago di Bolsena, dal 6 al 16 luglio.

Si tratta ormai della sesta edizione di un festival che, nato e cresciuto ad Orte (VT), a partire dal ’95, si è poi trasferito, dallo scorso anno, nello splendido scenario del Lago di Bolsena.

Un programma fitto di appuntamenti musicali di qualità, spaziando, come è ormai consuetudine, dal rock alla canzone d’autore fino alla musica folk ed etnica; a quest’ultima è interamente dedicato il Multiethnic Stage, che ogni sera presenterà suoni ed armonie da un po’ tutte le parti del mondo (Irlanda, Senegal, Marocco, America latina…).

Sul Palco Giallo invece, si susseguiranno singoli artisti e gruppi più legati al panorama italiano : a inaugurare, i Prozac + ed il loro ultimo bellissimo album, poi il rock al femminile di Cristina Donà, e la voce unica, inconfondibile, di Nada, segue quello che è stato definito il miglior chitarrista (rock? blues?..) al mondo, Tolo Marton, quindi Ginevra Di Marco, dai CSI ad un successo tutto personale, poi SudSoundSystem, Polina, e uno dei migliori artisti africani, che sa coniugare magistralmente le armonie della sua terra con ritmi occidentali, Habib Koitè, per poi ridare spazio alla musica d’autore di casa nostra, quella poliedrica di Pippo Pollina e quella carica di swing ed ironia di Giorgio Conte, quindi jazz e gran finale con gli Avion Travel, meritevoli vincitori del Sanremo di quest’anno.

Tra gli appuntamenti di spicco da segnalare una giornata, il 9 luglio (domenica) interamente dedicata alla musica come strumento di integrazione fra popoli, culture e costumi diversi; sarà una no-stop dal pomeriggio a notte inoltrata con almeno una decina di concerti da tutti i continenti, proiezioni, presentazioni di libri in tema, spettacoli di artisti di strada per bambini e non solo.

Il giorno 15, invece, sarà celebrata una sorta di tributo a "Meridiani Jazz", la rassegna tenutasi con successo a Viterbo per 4 anni consecutivi e che, divenuta punto di riferimento per il genere in tutta Italia, il disinteresse delle istituzioni ha fatto morire : a esibirsi qui a Montefiascone,"ad memoriam", il fantastico Trio Toykeat, finlandesi doc, e quattro jazzisti veramente d’eccezione quali George Cables, Giulio Capiozzo, Cameron Brown e Jimmi Owens riuniti nel Jimmi Owens Allstars.

Ma, come del resto è sua tradizione, questo festival non vuole essere esclusivamente un punto d’ attrazione per i melomani - per quanto di ogni genere e specie, dato il programma, da sempre non "settoriale" per vocazione - : la sua dislocazione sulle rive del lago, già di per sé mèta di turismo locale e non (anche internazionale), infatti, fa dell’area della Pioppeta di Montefiascone un piacevole luogo di sosta, che, in occasione della manifestazione, oltre alle strutture ricettive già presenti, viene dotata di due pub ed un’enoteca; il festival, inoltre, ospita stand di libri (con la storica casa editrice "Stampa Alternativa", che presenterà per l’occasione alcune delle sue ultime pubblicazioni legate a forti tematiche sociali), dischi, strumenti musicali, associazioni no-profit, ed un bellissimo spazio dedicato ai bambini,"Il Giardino della Creatività" - già collaudato con enorme successo nella passata edizione e quest’anno ulteriormente potenziato - in cui esperti animatori coinvolgeranno i piccoli ospiti in mille diverse attività ludiche, consentendo tra l’altro ai loro genitori di assistere ai concerti con grande tranquillità.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Abbiamo visto in anteprima "Fabrizio De Andrè - Principe Libero"