Morrissey cancellerà le prossime date italiane perché ha paura dei nostri poliziotti

06/07/2017 10:49 di

Tutti i fan di Morrissey dovranno aspettare per vederlo dal vivo perché, almeno per il momento, non saranno previsti molti suoi concerti nel belpaese. Ieri l’ex Smiths ha dichiarato al sito di Rolling Stone America di aver cancellato ben sette proposte di date previste per settembre. Al centro della sua decisione un diverbio avuto con un ufficiale della polizia che l’ha fermato e trattandolo male.

L’intera vicenda è stata diffusa con un post su Facebook dal nipote del cantate, Sam Esty Rayner. Stando a quanto racconta il ragazzo, il poliziotto ha fermato il cantate a Roma chiedendo ripetutamente i documenti. Quando si è sentito rispondere che non ce n’erano ha perso le staffe urlandogli contro e mostrandogli anche la pistola con fare intimidatorio. Morrissey ha commentato: “Ovviamente, con psicopatici del genere in giro, non mi sento al sicuro in Italia”.

Sembra però che il cantante degli Smiths fosse a bordo di un'auto a noleggio, guidata dal nipote, e che avessero imboccato via del Corso, zona a traffico limitato, contromano. Morrissey si sarebbe rifiutato di mostrare i documenti. Da quanto riporta Repubblica, adesso il Moz rischia una denuncia per diffamazione da parte del poliziotto fotografato e accusato nel post sui social.

Sembra sia stato cancellato anche il concerto previsto per il 6 settembre a Macerata per beneficienza, anche se non ci sono conferme ufficiali.

 

 

Tag: polemica

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi