Mticket - la nuova app contro il secondary ticketing

16/11/2017 16:31 di

Mticket lancia una nuova piattaforma di ticketing per contrastare il fenomeno del bagarinaggio, sia fisico che online. Se è vero che ogni concerto è un'esperienza unica e irripetibile ci sono alcuni elementi che ti accompagneranno sempre, in qualsiasi locale o palazzetto tu sia, indipendentemente dall'artista o dal genere musicale. Parliamo del paninaro unto fuori dal concerto, i parcheggi occupati per chilometri ed una serie infinita di "ragazzi biglietti biglietti compro/vendo biglietti".

Il fenomeno del bagarinaggio negli ultimi anni non è rimasto però legato ai quattro o cinque personaggi che vi fermano durante la coda, il secondary ticketing infatti è un fenomeno che interessa il mondo del web come quello degli esercenti fisici, coinvolgendo anche grandi nomi dell'industria musicale e danneggiando l'immagine e la salute di tutto il mondo musicale, a partire dal pubblico.

Mticket è una nuova piattaforma di ticketing che mira a combattere questo fenomeno, offrendo garanzie sia all'organizzatore che allo spettatore. Il concetto alla base dell'app infatti è quello di associare ogni biglietto ad un numero di telefono cellulare, rendendo così tracciabile il possessore. Inoltre il ‘biglietto mobile’, che si visualizza direttamente sul display dello smartphone, può essere trasferito da un utente all’altro in totale sicurezza: al momento del trasferimento viene registrato il cambio di cellulare e in automatico si genera un nuovo barcode da esibire al controllo accessi automatizzato. 

Il sistema del bagarinaggio si basa sulla compravendita di biglietti cartacei o di file pdf di biglietti acquistati online, che però possono essere duplicati, intercettati o stampati più volte. In questo casò è l'app Mticket a garantire l'autenticità del biglietto, rendendone impossibile la duplicazione. La piattaforma è certificata dall’Università di Bologna ed è stata omologata dall’Agenzia delle Entrate. Mticket è conforme alle direttive del Ministero delle Finanze e della SIAE; è autorizzata ad emettere titoli d’ingresso fiscalmente validi ed ha ricevuto tre prime omologazioni per la parte di backoffice, front end e sistemi di accesso e per la delivery del biglietto su app mobile. 

Se non siete pronti però a dire addio ai biglietti cartacei come forma tangibile di un ricordo, prezioso memorabilia del concerto della vita da tenere nel cassetto o incorniciare, non è ancora il momento di disperare. Mticket infatti ha dichiarato che biglietti cartacei saranno comunque rilasciati in futuro a chi lo desideri, diventando così più simili a una parte del merchandising, come la maglietta di un tour o la spilla della band del cuore da attaccare allo zaino. 

L'app di Mticket è già scaricabile per sistemi Andoid e iOS e utilizzabile per gli eventi di Salon Du Chocolat a Milano, Netcomm e Taste of Courmayeur. Nel prossimo futuro la piattaforma mira a rivolgersi non solo ai grandi organizzatori di concerti, ma anche ai teatri e ai musei. 

 

Tag: secondary ticketing

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati