Musicman - Machine, convegno/concerto a Napoli

13/03/2002

MUSICMAN – MACHINE
Musica e tecnologia nel nuovo millennio

È innegabile che la sperimentazione technologica abbia deciso l’evoluzione creativa dell’uomo. I suoi valori, le scelte sociali.

In quale quantità non è facilmente definibile: perché non è possibile stabilire un limite fra l’indipendenza della fantasia e la suggestione tecnica.

Un foglio di carta. Il tasto della macchina da scrivere. Il filo / file del telefono. Un monitor di personal computer, la tastiera che assume il ruolo di una chitarra.

Se una notte si componeva con la chitarra davanti al mare adesso si compone all’alba anche attraverso codici mp3.

Senza mai perdere la poesia.

Comporre.

Cosa cambia quando la chitarra diventa un computer?

Cosa succede quando un non musicista riesce a scrivere nuovi suoni?

C’è bisogno di una analisi seria, calma, intelligente.

Ecco detto il significato di MUSICMAN – MACHINE, prima iniziativa che tenderà a decifrare come i comportamenti dell’uomo, le scelte dell’artista e le tradizioni culturali si sono oggigiorno mescolate, sovrapposte. Come – cioè – sono divenute una cultura unica, “sfruttando” le innovazioni tech.

Internet, la campagna, un grattacielo e le panchine della periferia: sono alcune ispirazioni che conducono a scrivere musica, a scrivere canzoni diverse, oggi, complesse, affascinanti.

“La simultaneità del mondo verso salvifiche contaminazioni di linguaggi”, scrive Giovanna Carboni in un suo saggio, “Avatar”. Dove la musica è emozione e architettura! –

Tra maniera analogica e maniera digitale, in un uso – abuso delle informazioni quotidiane che ispessiscono le percezioni, che moltiplicano le esigenze creative.

MUSICMAN – MACHINE nasce dalle necessità di approfondire il legame tra l’essereumano pensante e autonomo e le macchine della tecnologia nel campo musicale.

Bisogna farlo attentamente, contemporaneamente ai giorni in cui tutto ciò si compie, cercando di gestire le tante influenze esterne che l’artista e/o l’uomo comune ricevono dal mondo sviluppato, “freddamente evoluto”, lungamente inseguito.

Il progetto MUSICMAN – MACHINE prevede differenti momenti di discussione, tutti assolutamente indispensabili nel processo di comprensione del tema in esame.

L’intera iniziativa è rivolta ai giovani e in particolare modo agli studenti dell’Università degli Studi Federico II di Napoli, e vedrà la partecipazione degli esperti del settore, dei docenti e degli artisti che vi hanno aderito.

Pertanto giovedì 14 marzo 2002 rappresenta solamente la prima giornata di confronto: dalle 10:30, presso l’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza (Via Marina 33), si terrà l’incontro / convegno dal titolo:

“MICROCHIP EMOZIONALE.MUSICA E TECNOLOGIA NEL NUOVO MILLENNIO”.

Convegno al quale interverranno studiosi e musicisti.

Modera: Enrica Amaturo, Docente di Metodologia delle Scienze Sociali, Università degli Studi di Napoli Federico II
Relatori: Lello Savonardo, Dottorando di ricerca in Sociologia dei Processi di Innovazione, Università degli Studi di Napoli Federico II - Massimo Canevacci, Docente di Antropologia, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” - Paolo Scarnecchia, Docente di Musicologia e Storia della Musica Moderna contesto Islamico, Istituto Orientale di Napoli - Marina Mayrhofer, Docente di Storia della Musica Moderna, Università degli Studi di Napoli Federico II - Gianfranco Pecchinenda, Docente di Sociologia delle Comunicazioni, Università degli Studi di Salerno - Polina - Subsonica.

È possibile restituire umanità alle macchine?

Quale è l’identità attuale dell’artista?

Una nuova scena musicale prende forma e sostanza.

Difatti la giornata di giovedì 14 marzo 2002 avrà quale meraviglioso epilogo l’evento concerto.

Sul palcoscenico del Palapartenope di Napoli, struttura in grado di ospitare fino a 6000 persone, ci sarà un concerto che vedrà protagonisti i Polina e i Subsonica.

Ingresso ore 21:00 - biglietto € 9,00

Pagine: Polina Subsonica

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati